Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 421.546.106
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 06 dicembre 2010 alle 10:36

Lettori attoniti e inferociti contro l’Ente che deve assicurare la manutenzione delle strade: ''Nava chiarisca di chi è la colpa''

Le polemiche. . .domani
messaggio : Ho letto sotto le esternazioni della gente comune, tutte giuste e giustificate.Il problema adesso è come verrà distribuita la colpa secodo quella povera legge che abbiamo in ITALIA.
Dal mio punto di vista la colpa ricade sulla ditta che ha preso in appalto il tratto di strada per lo sgombero neve, sono loro che devono ispezionare 24 ore su 24 la superficie del manto stradale e provvedere immediatamente allo spargimento del sale nei punti critici che si evidenziano man mano.
Ma teniamo ben presente però che anche l'autista ha le sue responsabilita, prudenza in primo luogo, ( era gelato tutto quella mattina), velocità, perchè poi quella frenata improvvisa causando lo sbandamento dell'autotreno?
Questo comunque e tutto quello che verrà dopo, ora il nostro pensiero e il nostro cordoglio vada alla famiglia che ha perso il loro caro.
Le polemiche lasciamole per il domani
Un cordiale saluto

Dario Rovelli 

Incidente mortale a Cernusco: io ero presente
messaggio : Ero, purtroppo, presente e ho visto quanto successo stamattina. La strada era un lastra di ghiaccio. Come madre mi sento un verme(chiedo scusa per il termine)in quanto ho cercato di dare delle speranze ad un ragazzino che aveva paura di perdere sua madre. E' come se una parte del mio cuore se ne fosse andata! Sono veramente arrabbiata perchè Provincia, Comune o quale sia l'organo preposto non ha fatto il proprio dovere e cioè di mettere in sicurezza una strada veramente pericolosa. Comodo mettere il cartello di usare catene o gomme da neve se nevica. Ma se c'è il ghiaccio? Io da cittadina onesta ho sempre pagato le tasse ma vedo che a chi di competenza non frega assolutamente niente. Meglio pensare alle proprie tasche, alle auto blu che, comunque scorazzano a loro piacimento mettendo a rischio incidenti gli onesti cittadini, o a qualche altra loro bella pensata. Ottima la legge che volevano far passare sulle gomme da neve che in caso di ghiaccio non aiutano comunque a mettere in sicurezza nessuno. Per non parlare delle buche che si trovano in diverse vie del circondario che sembra di percorrere le carrettiere di una volta. Buche rattoppate alla bella e meglio che si riaprono regolarmente in caso di pioggia o neve. Ma tanto nessuno si prende le proprie responsabilità, e anche adesso, conoscendo come va la giustizia in Italia, ci sarà il solito rimbalzo di responsabilità, di competenze, ecc. Per quello che ho visto, per il ragazzino che non ha più la madre, per l'uomo che non ha più sua moglie, per la signora stessa.

Alessandra Passoni


Previsione ghiaccio, prevenzione zero.
messaggio : desolante pretendere dagli automobilisti rispetto e disciplina , obblighi e doveri pena le multe salate. Eppure i morti sulle strade alla fine non calano. Trovarsi all'improvviso la strada ghiacciata, sapendo che la protezione civile aveva allertato i pronto soccorsi !?!?!? e restare in balia del destino (in questo caso beffardo) lascia l'amaro in bocca. Da quando sono bambino sento chiedere - ci deve scappare il morto ?- e vado avanti a sentirmi non protetto ne garantito da nessuno. Si dirà che è stata colpa della casualità, ma non ci sto. Mi resta solo da pensare che il Signore abbia chiamato la povera Adele ma non ci credo. E mentre continuo a vedere le auto blu forzare contro i disciplinati automobilisti, mi chiedo dove sta di casa il senso di dovere e quello dell'onestà.

Diego.B 
VIDEO


Di chi è la responsabilità?
Mi auguro solo che se il sale doveva essere sparso chi non l'ha fatto ne paghi le conseguenze....intanto una mamma è morta.....vergogna!!!!!!!!!!!!!!!!!!!vergogna vergogna.....ogni volta che chiuderanno gli occhi il rimorso non li lascera' dormire.....è ora di finirla. ITALIA DEI BALOCCHI rubano miliardi di euro, si sperperano miliardi di euro ma per le cose importanti nessuno è capace di mettere ordine!! mi vergogno di essere un cittadino GOVERNATO DA PERSONE CHE PENSANO SOLO A LITIGARE E SPERPERARE INVECE DI UNIRSI E PENSARE AL BENE COMUNE.

Carlo C.

Come non darLe ragione? Ma questa gente non proverà nessun rimorso, perchè sono viscidi e tutto gli scivola addosso. Non vorrei fare polemica, davanti ad una tragedia di questo genere.
Ma il loro GIOCO SCHIFOSO è evidente: scaricare ogni responsabilità, anche morale, sul singolo cittadino. Basta vedere cosa inventano per queste strade, dove vorrebbero organizzare l' Expo: l'obbligo di montare le gomme da neve come soluzione definitiva. E' vero, se liberamente presa, è una maggiore sicurezza per viaggiare, ma quando è un'imposizione dettata dagli stessi che non sanno gestire qualche centimetro di neve, significa voler responsabilizzare ad ogni costo, il cittadino, per le loro inadempienze. Il concetto è chiaro: noi mettiamo l'obbligo delle gomme da neve ( in un territorio che non mi sembra la Val Aurina ), quindi se succede qualcosa la colpa è sempre tua, o perchè non le hai messe o perchè non sei stato prudente. Loro NESSUNA COLPA E NESSUN RIMORSO ! E tra la gente, tanta rabbia per una famiglia distrutta.

Sala Alfio

Adele Scaccabarozzi
Incidente a Cernusco
messaggio : Sono dispiaciutissimo per l'incidente avvenuto questa mattina alla povera mamma...Vorrei solo dire che la notte tra mercoledi e giovedi, nello stesso punto , una vettura a causa del ghiaccio ha sbattuto violentemente (basti vedere il guard rail abbattuto)...E...stessa situazione di oggi , non c'era sale sulle strade!!...No comment!!Mi auguro che chi di dovere ne paghi le conseguenze ...Ma essendo il paese delle sentenze sospese o delle responsabilità non accertabili ho dei grossi dubbi

S.B.
Riflessioni sull'incidente di Cernusco L.
messaggio : A che cosa servono le Amministrazioni comunali e provinciali se non riescono ad AMMINISTRARE la routine di prevenzione rischi per la viabilita' in condizione di clima invernale CHI FA L'AMMINISTRATORE NON E'CHE LO DEBBA FARE PER FORZA O PER LA GLORIA, NESSUNO GLIELO HA IMPOSTO ... Guardate le nostre strade in questi giorni di nevicate e gelo, al mattino presto sarebbe meglio non uscire di casa per non correre il rischio di andare a sbattere con la macchina, nonostante siano emanate quotidianamente le allerte meteo avverse dalla prefettura e dalla protezione civile. Cosi' per colpa di qualcuno (un po') sbadato, una mamma che portava il figlio a scuola alle 7,30 del mattino E' MORTA!!!!!! VERGOGNA!!!!!!!!! Mi auguro che chi ha sbagliato la paghi cara. E spero che gli amministratori comunali di tutti i paesi della nostra provincia si facciano un esame di coscienza nel domandarsi se e' abbastanza cio' che fanno nell'avere appaltato la pulizia delle strade a un'impresa, oppure se serva vigilare se questa pulizia e' ben fatta e sufficiente consiglio: perche' non aprite dei blog sui vostri siti comunali sulla questione, sicuramente ne sentirete delle belle. Evviva l'Italia (Paese del calcio e dei balocchi)

Paolo
Troppe rotonde, nessuna sicurezza
messaggio : INCREDIBILE!!!!!!!!!!!!! Milioni di euro spesi per costruire INUTILI rotonde (soldi finiti SI DICE nelle mani della MAFIA!) e non riusciamo ad ottenere almeno in inverno la sicurezza sulle strade!?  COME é POSSIBILE????  

Fabio M.
Protocollate la vostra incapacità
Giovani vite spezzate, per una manciata di sale risparmiato!!, per una superficialità che diventa colpa imperdonabile, per quella logica del ruolo come privilegio e non come dovere!, ...ma chi potrebbe mai capire???!!!! dietro alle scrivanie, alle segreterie, ai voti, agli slogan come SICUREZZA, CITTADINO e VIABILITA', non ci sono uomini, ma solo "ometti" alla ricerca di consenso (destra, sinistra o centro, ormai nulla vi distingue!) che non ricordano più cosa significhi avere una famiglia, lavorare sul serio in una fabbrica, provare il dolore di una perdita come una moglie o una mamma, e allora per i famigliari il sincero augurio di ritrovare pace nella fede (per chi ne ha), e la resa dei conti (giustizia) nei confronti di chi ha perso da tempo il significato del proprio ruolo!
Certo che non possiate prendere una decisione come le dimissioni, in quanto soggetti egoisticamente autoreferenziali, vi invito perlomeno a protocollare codesta lettera, in modo da lasciare traccia per sempre delle vostre malefatte.
Ad un compagno di lavoro

Coletti Giuseppe
Daniele Nava dica a chi compete la manutenzione di quella strada
Voglio chiedere dalle pagine di questo giornale a Daniele Nava, capo della Provincia del fare di dirci con certezza se la pulizia della strada provinciale tocca alla sua provincia, al comune o a chi. Una volta c'erano le case cantoniere e pensava il cantoniere a spargere sale e a spalare la neve. C'erano i ferrovieri nelle stazioni. Oggi che stiamo molto peggio di allora non ci sono più né ferrovieri né cantonieri. Allora però non vedevo le auto blu dei vari Roberto Castelli, sempre pronto a riempirsi la bocca con le cose belle e buone fatte dalla Lega (ma le vede solo lui, io pago più tasse di 15 anni fa) e Michela Brambilla (Dio ci aiuti). Così il ghiaccio si forma sulle nostre strade e nessuno se ne preoccupa. E ora chi lo dirà a Giovanni?

Sandro '57
Col senno di poi
E' mai possibile che debba scapparci il morto affinchè si arrivi a fare opera di prevenzione? Quella mattina, prima dell'incidente, un'altra auto ha fatto un testa-coda a causa del ghiaccio. Erano le 7. Fortunatamente non passava nessuno e l'auto è rimasta in carreggiata. E poi la tragedia. Grazie a chi avrebbe potuto evitare tutto questo.
Elga

Articoli correlati:
04.12.2010 - Montevecchia: dolore, incredulità, sgomento per la scomparsa di Adele Scaccabarozzi, la ''regina delle cuoche'' del Cai giovanile
04.12.2010 - La tragedia: se la causa è stata il ghiaccio, la Provincia ne sarà responsabile
04.12.2010 - Cernusco: incidente mortale sulla 54, il rimorchio del camion scivola e invade la corsia opposta. Contro il pesante mezzo si schianta una Nissan condotta da una 47enne di Montevecchia
04.12.2010 - Cernusco: incidente mortale in Via Europa. Muore una mamma.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco