Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 381.522.376
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 23/02/2021
Merate: 80 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 54 µg/mc
Lecco: v. Sora: 50 µg/mc
Valmadrera: 71 µg/mc
Scritto Sabato 15 novembre 2014 alle 17:15

Maltempo: interventi dei vvf sul territorio, protezione civile impegnata nel monitoraggio delle frane

Mentre la pioggia continua a cadere copiosa ormai ininterrottamente da questa mattina, si susseguono gli interventi dei vigili del fuoco chiamati prevalentemente per interventi di drenaggio dell’acqua e la rimozione di alberi o detriti franati a terra. Nel primo pomeriggio è stato effettuato un taglio pianta lungo la strada che da Lomagna conduce verso il casatese. Subito dopo una verifica a Montevecchia dove vi è stato uno smottamento. A Casatenovo, invece, i pompieri sono accorsi in aiuto dei proprietari di un agriturismo con stalla alle prese con un consistente allagamento. A Calco infine, ma l’elenco è destinato ad allungarsi, è stata aspirata l’acqua che aveva invaso il garage di un’abitazione in via privata degli Alpini.

La frana dello scorso anno tra il Toffo e il Molinazzo a Brivio

In preallerta ormai da giorni anche i volontari del gruppo intercomunale di Protezione civile di Imbersago. Monitorato il livello dell’Adda, che ha toccato l’altezza massima nella giornata di mercoledì, senza destare però preoccupazione. Sorvegliata speciale, invece, a Brivio, l’area collinare che da via Volta degrada verso l’argine, tra il Molinazzo e il Toffo. L’intervento idraulico compiuto a monte del terreno, già interessato da una frana lo scorso anno, sembrerebbe aver aiutato ma, ormai da giorni, l’acqua non arriva comunque a valle: l’assenza di “cascate” lascia immaginare che abbia intrapreso un altro percorso dunque è massima l’attenzione al fine di prevenire ulteriori smottamenti. Già giovedì, a Imbersago, si è verificato un distaccamento di terra in prossimità del molo d’attracco del Traghetto leonardesco, sotto la balaustra di proprietà del ristorante sovrastante. I titolari si sono già attivati per la messa in sicurezza con la rimozione dei detriti, in attesa che il maltempo dia un attimo di tregua per poter compiere un intervento risolutivo. A scopo precauzionale il sindaco di Imbersago, così come già fatto dal collega di Robbiate nei giorni scorsi, ha emesso un’ordinanza per la chiusura della strada alzaia che dal lido conduce verso Calco.


Articoli correlati:

Robbiate: chiusa l’alzaia verso Imbersago Alberi caduti, la messa in sicurezza al via
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco