Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 389.881.433
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 15/04/2021
Merate: 17 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 11 µg/mc
Lecco: v. Sora: 10 µg/mc
Valmadrera: 11 µg/mc
Scritto Mercoledì 12 novembre 2014 alle 20:44

A Pianezzo si rivive l’incubo del 2010. Fango e acqua in case, box e cantine

Anche in località Pianezzo, all'altezza dell'ex passaggio a livello, la Molgora ha superato i suoi argini e l'acqua ha invaso strade, abitazioni, box, giardini, recinti degli animali e campi coltivati.

Qui la forza delle acque ha trovato un ostacolo nel ponticello stradale che unisce la frazione olgiatese a via Monte Rosa e Merate. Il ponte ha infatti creato una sorta di imbuto, raccogliendo fango, rami e detriti che impediscono il regolare scorrere delle acque.

I residenti, già colpiti da un'alluvione nel 2010, sono al lavoro con pale e pompe a motore per cercare di evitare il peggio. La situazione appare però molto grave e non solo limitata allo straripamento del torrente: l'impeto e la quantità d'acqua impedisce infatti il regolare scarico dei pozzi e dei condotti idraulici delle abitazioni, facendo rifluire l'acqua all'interno delle case e dei box.

Numerosi tombini di via Pianezzo sono poi saltati e anche l'acqua di scarico sta invadendo le strade.
Come se non bastasse, poco più a monte, all'incrocio tra via Bagaggera e via Regondino, le rogge che alimentano il torrente Curone sono talmente cariche d'acqua che hanno completamente invaso la stradina sterrata che porta ad uno degli ingressi del Parco del Curone; da qui si sta riversando un vero e proprio fiume di acqua e fango verso l'abitato di Pianezzo.

M.F.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco