• Sei il visitatore n° 484.527.790
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 02 dicembre 2010 alle 18:47

Asl: l’efficacia della prevenzione medica nel report 2009. Crollo di infortuni gravi

Quanto i cittadini conoscono sull'attività di prevenzione medica dell'Asl del proprio territorio? Qual è il nuovo approccio e cosa è cambiato? Ad illustrarne un rapporto dettagliato, riferito all'anno 2009 la stessa azienda sanitaria locale, che punta l'attenzione sull'efficacia, sulla prevenzione, sulla semplificazione amministrativa e sulla responsabilizzazione di chi intraprende e conduce un'attività. Il tutto per uno snellimento nel sistema che ha portato all'abolizione di atti autorizzativi, meno controlli preventivi a favore di più controlli a posteriori, insieme ad una migliore definizione delle priorità e una graduazione del rischio delle attività soggette a controllo. Diverse e molteplici le aree di intervento, che spaziano dalle malattie infettive, agli ambienti di vita aperti e confinati, alla sicurezza del lavoro e alimentare, fino alle certificazioni medico-legali e lo screening oncologico. A tutto ciò consegue un guadagno di salute notevole, a favore e a tutela della salute dei cittadini e alla realtà sociale del territorio lecchese. Particolarmente rilevanti cause di morte risultano patologie tra cui il fumo per gli uomini e il sovrappeso per le donne, per cui la Regione Lombardia ha previsto provvedimenti legislativi , favorendo l'evoluzione del sistema di prevenzione. Per quanto riguarda i guadagni di salute, si può parlare di un trend di riduzione della mortalità per malattie cardiovascolari del 34.6% e del 32.3% per i tumori, oltre al 15.5% che rappresenta la riduzione complessiva degli infortuni sul lavoro. Percentuale quest'ultima rilevante per quanto riguarda il comparto delle costruzioni edili e degli infortuni gravi che ha registrato un - 41.2%. Ridotta la presenza di salmonellosi e un non trascurabile contenimento delle malattie infettive, per non parlare della diminuzione del rischio nel settore dei trattamenti estetici. Migliora dall'altro lato e aumenta l'adesione allo screening del tumore della mammella e del colon retto, che ha permesso rispettivamente la diagnosi precoce di cancro in 71 e 32 donne, oltre a 673 casi di adenoma. Sul piano paesaggistico, nel nostro territorio, l'Asl si è attivata in azioni di supporto e formazione per facilitare l'istituzione di ‘sportelli unici' presso i Comuni e complessivamente nel 2009 sono pervenute 998 dichiarazioni di Diap (dichiarazione di inizio attività produttiva) e sono state controllate 89 imprese, rilevando nel 32.6% dei casi elementi di non conformità. Migliora l'attività fisica e la rimozione di amianto, con un risparmio di fibra rilasciata nell'atmosfera del territorio stimata sui 673.5 Kg. Più strutture sanitarie e sociosanitarie, più sicurezza negli ambienti di vita aperti e confinati, con una risoluzione delle criticità individuate, oltre ad un contenimento dell'incidenza di malattie infettive. Risultati ottenuti grazie al concreto impegno degli operatori Asl e degli attori del sistema integrato della prevenzione, che, per chi fosse interessato, è possibile visualizzare sul sito www.asl.lecco.it insieme al documento di programmazione e coordinamento dei servizi sanitari e sociosanitari 2010.
C.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco