• Sei il visitatore n° 476.169.809
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 01 dicembre 2010 alle 15:22

Olgiate: gli studenti delle medie a ''lezione di legalità'' con l’ex magistrato Gherardo Colombo

Il significato della Costituzione e il valore delle leggi, l'importanza delle regole per il buon funzionamento della società civile, la centralità del rispetto per il prossimo affinché tutti abbiano gli stessi diritti. Attraverso esempi semplici e un colloquio diretto, l'ex magistrato Gherardo Colombo ha spiegato agli alunni della scuola secondaria di primo grado dell'Istituto comprensivo alcuni dei concetti che stanno alla base della nostra società.

A sinistra il sindaco Alessandro Brambilla e l'assessore Renato Leone


Gli studenti delle classi terze di Calco e delle seconde e terze di Olgiate, accompagnati dai loro insegnanti, hanno interagito con lui su diverse tematiche, alla presenza del sindaco di Olgiate Alessandro Brambilla e degli assessori di Calco Renato Leone e Massimo Fanuli. "La libertà personale deriva dalla possibilità di fare delle scelte, che a sua volta implica la conoscenza. Se si conosce si può scegliere, quindi si è liberi" ha spiegato ai ragazzi.

Gherardo Colombo


"A scuola si impara, perciò la regola che vi impone di studiare fino a una certa età espande le vostre possibilità". L'ex magistrato ha fatto riflettere i ragazzi sul grande cambiamento avvenuto dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, quando alle donne fu concesso di votare per la prima volta e fu approvata la Costituzione.

VIDEO:


"Nelle società del passato le regole servivano a limitare la libertà personale, non ad espanderla. La maggior parte delle persone era costretta a fare ciò che stabiliva una minoranza che aveva il potere, perciò non era libera. Dopo due Guerre mondiali e centinaia di migliaia di morti, le cose sono cambiate".


Alla base della Costituzione italiana, ha spiegato Colombo, c'è una sorta di "triangolo" che unisce la persona, i diritti e le pari opportunità. "Tutti devono essere liberi allo stesso modo e uguali davanti alla legge. I diritti implicano dei doveri e un esempio sono le tasse che paghiamo per avere l'accesso alle cure mediche, l'acqua corrente che scende dal rubinetto, la luce e il riscaldamento nei luoghi pubblici ecc. Per garantire che le leggi approvate dal Parlamento vadano in questa direzione è stata istituita la Corte costituzionale". Nel mondo reale però, come sottolineato da alcuni studenti, le leggi non sembrano essere uguali per tutti.


"Perché le regole funzionino le persone devono essere convinte che sia un bene rispettarle. Chi le viola lo fa consapevolmente, disinteressandosi di questo aspetto. Ma perché la nostra società funzioni è importante non tanto far rispettare le leggi, ma che la stragrande maggioranza dei cittadini le rispettino perché per loro è un bene farlo, nel rispetto del prossimo". Gherardo Colombo è stato ospite in vari istituti comprensivi del nostro territorio, apprezzato per la sua esperienza e per la capacità di interagire con gli studenti su tematiche di grande rilevanza sociale, ma spesso poco approfondite sui banchi di scuola.
R.R.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco