• Sei il visitatore n° 476.742.611
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 25 agosto 2014 alle 13:17

Merate: cade per un tombino ''sporgente''. Tre coste fratturate e un trauma alla testa

Merate Via San Vincenzo
Avrebbe dovuto essere una domenica tranquilla, da trascorrere con gli ultimi preparativi prima della partenza, e invece per una coppia si è conclusa al pronto soccorso di Merate.
I due stavano percorrendo in discesa, in sella alle loro biciclette, Via San Vincenzo, la strada che costeggia l'ospedale e che porta su Via Cerri. Ad un certo punto, in prossimità di una curva, l'uomo ha sbandato d'improvviso perdendo il controllo del velocipede e schiantandosi a terra. Un volo tremendo e tanto inaspettato che l'uomo non ha fatto in tempo a portare le mani avanti per riparare il volto e attutire la caduta. Il suo viso, infatti, è diventato una maschera di sangue e dal torace, forti dolori gli hanno impedito di rialzarsi. Subito la compagna che era con lui ha chiesto l'intervento del 118 e dal vicino ospedale si è portata un'ambulanza che ha prestato le prime cure e ha poi trasportato al pronto soccorso il ferito. Le conseguenze sono state più gravi del previsto e il 42enne è stato tenuto tutta notte in osservazione, per poi essere dimesso in tarda mattinata, con tre coste fratturate e un trauma alla testa.
Dalle prime risultanze sembrerebbe che a provocare la caduta sia stata stato un tombino rialzato che ha creato una "sconnessione" nella strada, causando così la perdita di equilibrio e di tenuta della bici e del suo conducente.
Evento che, non si esclude, potrebbe anche comportare la richiesta danni al comune da parte della coppia.
S.V.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco