Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 420.331.441
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 16 aprile 2014 alle 19:37

Calolzio: proroga dei termini per le Trafilerie, c’è l’acquirente

Grazie all’interessamento di una holding turca nella rilevazione dello stabilimento di Calolziocorte, gli operai delle Trafilerie Brambilla possono sperare di riuscire a mantenere il proprio posto di lavoro. Nell’incontro svoltosi oggi, mercoledì 16 aprile, tra giudice e liquidatore aziendale presso il Tribunale lecchese è stata concessa una proroga dei termini in vista del confronto tra proprietà attuale, ditta interessata all’acquisto e rappresentanti sindacali.
Un primo, positivo risultato, per una situazione che però è ben lontana dall’essersi risolta.  
“L’interesse della holding straniera è fattivo e rappresenta senza dubbio un aspetto positivo, tra la fine di questa settimana e l’inizio della prossima promuoveremo un incontro per comprendere in cosa consisterà la loro proposta” ha spiegato il segretario generale Fiom Diego Riva. “Potrebbe non essere un percorso in discesa, manteniamo alta l’attenzione”. Anche questa mattina una rappresentanza dei lavoratori si è riunita in presidio davanti ai cancelli dell’azienda, come già la scorsa settimana, e ha ringraziato pubblicamente tutti coloro che gli hanno dimostrato solidarietà. In 73 lavorano una media di una settimana al mese, integrando con la cassa integrazione il loro introito mensile. Dai prossimi incontri in programma a livello sindacale potrebbe dipendere il loro futuro.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco