Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 392.950.635
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 06/05/2021
Merate: 22 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 10 µg/mc
Lecco: v. Sora: 13 µg/mc
Valmadrera: 12 µg/mc
Scritto Venerdì 11 aprile 2014 alle 19:53

Valgreghentino: Mara Gilardi in Usa per la ricerca sul cancro

Mara Gilardi
Potrà dare il suo contributo alla ricerca contro il cancro, dai laboratori del MIT (Massachusetts Institute of Technology).
Mara Gilardi, giovane ricercatrice di Valgreghentino, grazie ad una borsa di studio potrà vivere una esperienza lavorativa e personale di sicuro interesse, da cui tornerà arricchita e pronta per condividere le sue nuove conoscenze. 27 anni, ha nel cassetto una laurea in Biotecnologie e le idee ben chiare su quanto questa opportunità sarà importante per lei.
“Mi sono laureata in Bicocca, ho scritto la tesi al San Raffaele e ora ho un dottorato presso l’Istituto ortopedico Galeazzi di Milano. Mi ha sempre allettato l’idea di andare all’estero, ma a causa dei costi elevati era una possibilità difficile da attuare. Ho poi scoperto dell’esistenza del Progetto Professionalità Ivano Becchi, promosso dalla Fondazione Banca del Monte di Lombardia, e ho presentato la mia candidatura”. Si tratta di una opportunità offerta a singoli giovani, al di sotto dei 35 anni di età e che non lavorino a tempo indeterminato, di ottenere un contributo per realizzare un proprio progetto da attuare in ambiti diversi. “Nel mio laboratorio si è già istaurato un buon contatto con un professore del MIT, ho presentato documentazione inerente al lavoro che sto svolgendo e a febbraio è arrivata la bella notizia. Non vedo l’ora di partire, a Boston vivrò in un appartamento condiviso con altri giovani e soprattutto potrò utilizzare strumentazioni di alto livello per gli esperimenti”.
Mara Gilardi lavorerà nel settore della bio ingegneria, e attraverso modelli in 3D studierà i meccanismi coinvolti nella crescita metastatica dei tumori. “Utilizzando uno speciale “gel” in collagene e materiali organici si ricreano i diversi organi, e iniettando il tumore si effettuano esperimenti su come questo si diffonde” ha spiegato Mara. “Scoprendo i meccanismi molecolari alla base di questo processo, è possibile sviluppare nuovi farmaci per guarire la malattia”. Un lavoro importante, che la giovane lecchese potrà riportare in Italia al termine della bella esperienza. “L’approccio alla ricerca in America è molto diverso, qui chi lavora in questo campo è costantemente precario. Questi sei mesi saranno per me sicuramente una grande occasione di crescita”. Mara Gilardi tornerà a Valgreghentino con un ricco bagaglio di conoscenze e di esperienza, pronta a dare il suo contributo alla ricerca sul cancro.
R.R.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco