Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 429.142.234
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 27 marzo 2014 alle 11:22

Calolzio: fermati con 160 g di droga in auto, i Carabinieri del Norm arrestano due giovani

Sono stati fermati e tratti in arresto a Calolziocorte, mentre si aggiravano in auto con 160 grammi di sostanza stupefacente divisi in pacchetti e nascosta nella vettura. Altra droga era conservata a casa di uno di loro, insieme a denaro provento dall’attività di spaccio.
A.M., 19enne di Lecco e O.A.F., 24enne originario della Costa d’Avorio ma domiciliato in Valmadrera, non sono sfuggiti con il loro fare sospetto all’occhio attento dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Lecco, che nel pomeriggio di mercoledì 26 marzo li hanno fermati per perquisirli.


L’intervento è stato attuato a Calolziocorte, quando l’equipaggio del Norm impegnato nei costanti pattugliamenti del territorio ha intercettato un veicolo ritenuto sospetto. Gli occupanti, alla vista dei militari, hanno mostrato evidenti segni di agitazione, tanto da indurre i Carabinieri ad approfondire i controlli.


Sottoposti a perquisizione, i due giovani sono stati trovati in possesso di 160 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana, suddivisa in più confezioni ed occultata in varie parti del veicolo. Le successive perquisizioni domiciliari hanno consentito di rinvenire presso l’abitazione del 19enne un altro modico quantitativo della medesima sostanza che, per gli elementi emersi nel corso delle immediate indagini, appariva destinata ad alimentare il traffico di stupefacente nel capoluogo. Nel corso della perquisizione inoltre, il cittadino ivoriano è stato trovato in possesso di una somma di denaro considerata provento dell’attività di spaccio e posta sotto sequestro.
I Carabinieri hanno quindi tratto in arresto in flagranza di reato per detenzione illegale i due giovani, che al termine degli accertamenti sono stati associati alla casa circondariale di Lecco in attesa dell’udienza di convalida.

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco