Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 437.882.141
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 03 marzo 2014 alle 23:28

Merate, Angelo Rigoni racconta la sua Sahara race Jordan


Dal 16 al 22 febbraio si è svolta in Giordania la Sahara Race, gara in completa autosufficienza di km 250 in 6 tappe.  La competizione è organizzata da Racing the Planet è rientra nel pacchetto 4 deserti   che comprende oltre la Giordania l'Atacama Crossing in Cile, il Gobi March in Cina e The last desert in Antartica. A questa hanno partecipato 190 atleti provenienti da tutto il mondo per un totale di 35 paesi. Presenti fortissimi atleti quale Salameh Al Aqra, giordano, vincitore assoluto della MarathondesSables 2012, il campione olimpionico Jose Manuel "Chema" MartinezFernandes proveniente dalla Spagna oltre ad una seri di Top Ten tra cui l'italiano Andrea Girardi.

Angelo Rigoni davanti al santuario di Petra

La gara è partita malissimo, giunti al campo base nelle prime ore del pomeriggio e dopo aver preso possesso del posto tenda ci siamo infilati nel sacco a pelo per riposare ma ci ha sorpreso un temporale che è durato tutta la notte bagnando parecchi indumenti che avevamo nello zaino.
Anche durante lo svolgimento della prima tappa nella fase finale ha piovuto forte e la temperatura si è abbassata notevolmente poi finalmente il clima è cambiato agevolando le prestazioni.

La mia gara è stata favolosa, ogni giorno ho migliorato la mia classifica, ho finito 70° su 190 partecipanti con il tempo complessivo di 41:54:30 e 1° nella categoria 60/59 anni in non ci potevo credere ero partito per terminarla non avevo ambizioni ma con il passare dei km e delle tappe la mia condizione stranamente migliorava sempre più. La classifica finale di categoria ha portato al 2° posto il coreano YoonJuheon (Corea) in 43:44:34 ed al 3° pasto lo spagnolo Gomez Alciturri in 45:44:34.

La Sahara Race mi ha fatto scoprire nuovi deserti, posti meravigliosi, canyon e paesaggi da mozzafiato, ma sopratutto conoscere gente di altri paesi che condivide la mia passione
Al campo ero posizionato nella tenda n. 2 con 4 italiani, Andrea Girardi, Fabio Peron, Sergio Bardini e Enrico Modenesi e con i grandissimi giordani quali Salameh Al Aqua, vincitore della gara e particolarmente legato a me, è nata da subito amicizia tanto che veniva ad aspettarmi all'arrivo  sebbene io fossi un normale concorrente e lui un campionissimo, vedi foto con un sincero abbraccio d'amicizia e Al swaiti Mohammad, 3° classificato, e SabbahAmmar M..

L'abbraccio all'arrivo della 4 tappa con il vincitore della Sahara Race Jordan 2014 Salameh Al Aqua

Un sincero ringraziamento a chi mi ha dato la possibilità di partecipare la 3 M utensili di Cernusco L., la Tuttocialde di Civate e l'amico Edo del Centro Fisioterapico di Olgiate.
Ora non mi resta che recuperare e pensare alla prossima sfida con il deserto, mi attende o il Gobi in Cina o l'Atagama in Cile.
Angelo Rigoni
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco