• Sei il visitatore n° 476.783.190
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Domenica 14 novembre 2010 alle 17:40

Lomagna: taglio del nastro per il CDI alla presenza di numerose autorità

E' stato inaugurato questa mattina, domenica 14 novembre, il Centro Diurno Integrato di Lomagna. Operativo da qualche mese, ormai il CDI conta già 15 'ospiti' che usufruiscono dei servizi giornalieri erogati grazie alla Cooperativa L'arcobaleno.
Presenti al taglio del nastro le forze dell'ordine e molte autorità: dal sindaco Stefano Fumagalli, all'assessore e vicesindaco Emma Mantovani, agli Onorevoli Antonio Rusconi e Lucia Codurelli, al rappresentante della Provincia Antonio Conrater, della Regione Carlo Spreafico, al viceprefetto Carlo Guetta, a Franco Keller, a Franco Negri, al presidente della Cooperativa L'arcobaleno Renato Ferrario, fino a don Ambrogio, don Felice e tutti gli amministratori locali del comune.






Introdotti da una emozionata e orgogliosa Emma Mantovani, i presenti hanno pronunciato qualche parola in onore del CDI. Il sindaco ha ripercorso la storia di questo Centro, fortemente voluto dalla precedente amministrazione Castelli e: " costruito in soli quattro anni grazie innanzitutto al gruppo di lavoro, costituito dai cittadini lomagnesi Maria Adele dell'Orto, Pierenrica Fossati, Alessandro Carozzi e Alessandro Rodolfi". Numerosi i ringraziamenti di Fumagalli, dai costruttori ai dipendenti degli uffici comunali, passando per i finanziatori Fondazione Cariplo,Fondazione Provincia di Lecco e Cavaliere del Lavoro Steno Marcegaglia. " Ricordo anche che una delibera della giunta regionale ha riconosciuto al il CDI l'accreditamento, ringrazio per questo anche Giulio Boscagli" ha aggiunto il sindaco.
Prendendo parola il viceprefetto ha sottolineato l'importanza di "quello che si fa per i meno giovani e sapere che ci sono strutture come questa ci dà sollievo e speranza. Un plauso all'amministrazione comunale di Lomagna per la sinergia che è riuscita a concretizzare in questo progetto". Spreafico ha ricordato che " la realizzazione di un Centro Diurno Integrato è fondamentale nel nostro sistema di prospettiva per gli anziani. Questi luoghi devono essere trade d'union fra la fase di vita in cui l'anziano è ancora autonomo a quando perde purtroppo questa autonomia". Antonio Conrater ha augurato anche l'avvio dei mini appartamenti che sono stati costruiti al primo piano della struttura lomagnese, unica parte del CDI non ancora attiva. Sentito il riconoscimento degli Onorevoli Rusconi e Codurelli. Rusconi ha elogiato la "scelta di investire nel sociale in un periodo di crisi economica e questo è di sicuro un segno che a Lomagna ha voluto lasciare il parlamentare Ezio Citterio". Qualche parola di ringraziamento anche da parte di una degli ospiti del CDI, la signora Carla.
Dopo la benedizione di don Ambrogio e i migliori auspici di don Felice, due anziane del CDI hanno tagliato il nastro che ha ufficialmente inaugurato il Centro e la piccola folla presente ha potuto visitare le sale della imponente struttura architettonica che rimarrà ora un grande servizio e risorsa del comune di Lomagna.
Sara Pinotti
Galleria immagini (clicca su un'immagine per aprire l'intera galleria):
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco