Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 392.943.090
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 06/05/2021
Merate: 22 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 10 µg/mc
Lecco: v. Sora: 13 µg/mc
Valmadrera: 12 µg/mc
Scritto Giovedì 27 febbraio 2014 alle 20:02

Valgreghentino: costituzione per le violenze, sì del consiglio

Anche il comune di Valgreghentino si è schierato in modo compatto a fianco delle donne e dei minori vittime di violenza, portando in consiglio comunale – primo comune in Provincia di Lecco insieme a Olginate – nella serata di martedì 25 febbraio l’atto di indirizzo per costituirsi parte civile nei procedimenti penali che riguardano persone residenti coinvolte in tali casi. Il sindaco Ernesto Longhi ha presentato il provvedimento spiegandone l’alto valore culturale, a tutela della vita e dei diritti delle persone. “Il comune ha scelto di aderire a questa proposta, promossa dal consigliere di parità della Provincia” ha spiegato il primo cittadino. L’iniziativa ha raccolto il favore della minoranza di Valgreghentino e Villa San Carlo per le Libertà, che ha condiviso con la maggioranza l’importanza di scendere in campo per contrastare un fenomeno, quello delle violenza di genere e sui minori, in continua ascesa. “Spesso intorno a tali episodi si viene a creare un clima di omertà, è necessario diffondere una cultura dell’informazione” ha sottolineato Federica Sala, che ha proposto l’organizzazione di incontri a tale scopo in collaborazione con la biblioteca.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco