Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 438.679.579
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Domenica 09 febbraio 2014 alle 12:42

Ballabio: è originario del paese il 49enne trovato cadavere sul sentiero per Bongio

I tecnici del soccorso alpino nella tarda mattina di quest’oggi, domenica 9 febbraio, hanno recuperato il corpo di un 49enne residente a Cantù ma originario di Ballabio, trovato senza vita pare lungo il sentiero nei pressi di una baita che conduce alla località Bongio, a monte rispetto al centro del paese. Si tratta del cadavere di un uomo, “erede” di una nota famiglia ballabiese proprietaria di un’importante attività commerciale, che da qualche tempo aveva perso il proprio lavoro e che, nonostante vivesse fuori provincia, ogni fine settimana raggiungeva Ballabio per essere d’aiuto ai famigliari. Da ieri aveva fatto perdere le proprie tracce e non vedendolo rincasare, era stato lanciato l’allarme alle forze dell’ordine. All’alba di questa mattina sono così scattate le ricerche con la tragica scoperta del corpo esanime nei pressi di una baita in località Bongio. Ancora da chiarire le cause della morte e le ragioni che hanno spinto il 49enne ad avventurarsi da solo lungo quel sentiero.


Articoli correlati:

Ballabio: persona morta trovata in una baita in loc. Bongio
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco