Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 392.898.806
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 04/05/2021
Merate: 23 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 18 µg/mc
Lecco: v. Sora: 17 µg/mc
Valmadrera: 14 µg/mc
Scritto Mercoledì 05 febbraio 2014 alle 18:48

Valgreghentino: Algat, un nuovo bando per cercare acquirenti


Le proposte giunte per la vendita della Algat, azienda che a Valgreghentino ha uno stabilimento con una cinquantina di lavoratori, sono "irricevibili". Questo il "verdetto" del curatore fallimentare pronunciato a Torino nella giornata di martedì 4 febbraio, giorno in cui i sindacalisti lecchesi che seguono l'azienda si sono recati nel capoluogo piemontese ad un incontro sul futuro della realtà industriale. La Algat, specializzata nella produzione di stampi e componenti per il settore dell'automotive, ha infatti uno stabilimento nel torinese con circa 200 i dipendenti e uno a Cuneo con 70 addetti, cui si aggiunge la sede minore lecchese. Fino al prossimo 31 marzo la ditta sarà in esercizio provvisorio, vale a dire che i dipendenti stanno lavorando anche se con orario ridotto. "È stata presentata istanza per la cassa integrazione, non ancora attivata, e sarà indetto un nuovo bando per la vendita che terrà conto della forza lavoro" ha spiegato Elena Rossi, funzionario Cgil che sta seguendo l'azienda. Ora la speranza è che si presentino realtà industriali con proposte adeguate a far proseguire l'attività dei tre stabilimenti.



Articoli correlati

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco