Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 392.901.062
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 04/05/2021
Merate: 23 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 18 µg/mc
Lecco: v. Sora: 17 µg/mc
Valmadrera: 14 µg/mc
Scritto Lunedì 03 febbraio 2014 alle 22:03

Valgreghentino: Nord dolciaria la cassa 'salta' per un errore

A causa di un “errore tecnico” gli ex dipendenti della Nord Dolciaria di Valgreghentino rischiano di rimanere per (altri) mesi senza alcun tipo di introito economico, nonostante la cassa integrazione straordinaria con decorrenza 23 maggio 2013 sia stata autorizzata a dicembre.
Contro la mancata trascrizione di una matricola numerica che rischia di mettere in seria difficoltà decine di famiglie si muoveranno ora presso il Ministero dell’economia sindacati e istituzioni, per cercare di risolvere una situazione singolare quanto problematica.
Nella giornata di oggi, lunedì 3 febbraio, una cinquantina di lavoratori dell’ex fabbrica di dolci da forno si sono presentati nella sede lecchese della Cgil per incontrare Massimo Sala (Cgil) ed Enzo Mesagna (Cisl), unitamente al curatore e al consulente fallimentare che stanno seguendo l’azienda. È stato spiegato loro come un banale errore “tecnico” (la mancata trascrizione presso il Ministero della nuova matricola inps a seguito del fallimento) abbia determinato il mancato pagamento della cassa integrazione straordinaria attesa da maggio dagli ex dipendenti e le loro famiglie. Ora l’impegno da parte dei sindacati è quello di intervenire direttamente presso il Ministero, coinvolgendo anche le istituzioni locali, al fine di “correggere” il problema e attivare il prima possibile l’erogazione della cassa integrazione. In paese nel frattempo è stato approvato il regolamento per un “Fondo di solidarietà” in favore di chi ha perso il lavoro.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco