• Sei il visitatore n° 505.428.639
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 10 novembre 2010 alle 18:09

Mandic:il Centro diurno di Merate e il Cra di Cernusco si ''mostrano'' nella hall fino al 3

È una realtà filtrata attraverso il mondo interiore degli artisti e in grado di suscitare emozioni quella rappresentata nelle opere della mostra "L'immagine racconta...", allestita presso la hall dell'ospedale di Merate. Protagoniste sono alcune delle creazioni realizzate dagli ospiti del Centro diurno di Merate e del Cra (comunità riabilitativa ad alta assistenza) di Cernusco Lombardone, realizzate nell'ambito del progetto "Atelier di Pittura" che quest'anno spegne dieci candeline. I quadri e le "sculture", insieme ad un video che illustra l'attività delle due strutture riabilitative afferenti al Dipartimento di Salute Mentale dell'Azienda ospedaliera della Provincia di Lecco, resteranno in libera visione all'ingresso dell'ospedale fino al 3 dicembre, per far conoscere queste realtà attraverso il canale di comunicazione naturale e spontaneo dell'espressività e della creatività artistica.

Da sinistra Gedeone Baraldo, Alberto Molteni, Silvano Valentini, Simonetta Martini, Giuseppe Salomoni, Maria Lupia e Fulgenzio Rossi


"La mostra raccoglie le opere più rappresentative di 10 anni di Atelier di pittura" ha spiegato la dottoressa Simonetta Martini, responsabile delle due strutture. "Le opere sono state divise in diverse aree tematiche, anche in base ai racconti degli ospiti che le hanno realizzate. Alcune parlano della malattia e della sofferenza e riflettono il disagio interiore attraverso figure umane dagli occhi vuoti o animali feroci, espressione di aggressività e rabbia. Altri quadri rappresentano l'espressività del corpo umano con colori gioiosi o, al contrario, figure disumanizzate in cui non c'è posto per le emozioni. Gli ospiti hanno poi illustrato l'incontro con il territorio, vissuto anche attraverso belle esperienze con circoli sportivi (vedi le barche a vela) e il Cai in località montane. Presente è il tema del viaggio, come evasione e come percorso interiore che poi si riflette nei quadri".


La pittura, vissuta come canale di comunicazione alternativo alla parola, fa emergere le emozioni dei pazienti e gli permette di affrontare un percorso educativo nel racconto dell'esperienza agli educatori. "Il maestro Giuseppe Salomoni, artista molto noto sul territorio, ha accompagnato gli ospiti in tutto il percorso, dispensando consigli e guidandoli nell'interpretazione di alcune opere di celebri pittori viste in occasione di visite guidate a mostre".


Il direttore del Dipartimento di salute mentale dottor Antonio Lora ha parlato di "realtà vive e attive sul territorio, mentre il dottor Fulgenzio Rossi, responsabile dell'area residenzialità, ha evidenziato l'importanza di promuovere la libertà espressiva dei pazienti, fondamentale per il loro processo riabilitativo.

VIDEO:


L'educatrice Maria Lupia ha illustrato l'esperienza dell'Atelier di pittura, nato 10 anni fa come spazio di sperimentazione e divenuto nel corso degli anni vero e proprio luogo di incontro per gli ospiti e non solo, con l'organizzazione di mostre ed eventi sul territorio per far conoscere l'attività del dipartimento.

Il critico d'arte Silvano Valentini, di fronte alle opere esposte, ha spiegato: "L'arte contemporanea, e qui si tratta di questo, non riproduce il mondo esterno ma un concetto, un'emozione, la realtà reinterpretata attraverso l'anima dell'artista. In questa mostra si torva la bellezza estetica delle opere, ma anche il modo con cui gli ospiti delle strutture si confrontano con il mondo, La pittura è il modo più naturale e spontaneo di esprimere le proprie capacità". Al termine dell'inaugurazione l'associazione Amici del Mandic ha offerto un rinfresco a tutti i presenti. La mostra e il video informativo sull'attività del Centro diurno di Merate e del Cre di Cernusco resteranno nella hall dell'ospedale di Merate in libera visione fino al 3 dicembre.

 

R.R.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco