• Sei il visitatore n° 476.311.703
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 08 novembre 2010 alle 15:22

Robbiate: il dr. Pino Bollini lancia dall’Africa un appello. ''Ai bambini manca l’essenziale''

Il dottor Pino Bollini
A nord del Kenya, sul confine etiope e non lontano da quello somalo, "vive" il "Progetto-Sololo" portato avanti da Pino Bollini, medico di Robbiate. Classe 1946, laurea in medicina conseguita a Roma e diverse esperienze nel continente nero, da turista prima, da volontario poi, Bollini si sta spendendo attivamente a sostegno della popolazione dei borana, etnia drasticamente ridotta numericamente a causa dei conflitti, dalla malnutrizione e all’Aids.
Sono oltre 300 i bambini orfani, aids correlati o particolarmente vulnerabili, sostenuti dalle famiglie-accoglienza costituite dal medico robbiatese che per primo avviò al Mandic la trasformazione del pronto soccorso “dando il là” per l’istituzione del dipartimento di emergenza. Altri 20 i piccoli residenti invece nel villaggio di case-famiglia appositamente costruito conservando le tradizioni e le usanze del posto.
“Il "Progetto Sololo" riesce a prevenire il fenomeno dei "ragazzi di strada". I nostri bambini, letteralmente, vivono in capanna con il bue e l'asinello… si potrebbe pensare di sponsorizzare questo "presepe-vivente"” scrive Bollini nella missiva invita a tutti gli amici meratesi per chiedere un sostegno alla sua opera.

“Si, mi vergogno a scrivere la presente, so di disturbare specie in momenti come questi di crisi per tutti.
I bambini però devono mangiare, vestirsi, curarsi, studiare. Per questa ragione chiedo, se potete e come potete, di aiutarli”.

Diverse le modalità suggerite dal medico per tendere la mano verso i bambini di Sololo:
“Magari attivando un "Sostegno a Distanza" (252-euro/anno) con Mehala, onlus di Merate che sostiene CIPAD ed il suo Progetto-Sololo. Oppure facendo una donazione a Mondeco, onlus di Muggiò che rappresenta in Italia CIPAD ed il suo "Progetto Sololo". Oppure ancora diffondendo questo nostro appello tra amici e conoscenti . O magari passando questa richiesta a qualche Fondazione, Onlus, Istituzione, Associazione che possa farsi carico di parte dei nostri problemi. O anche ad aziende o realtà di lavoro che possano venirci incontro. Sto tentando ogni strada per esorcizzare l'immensa paura che ho di non riuscire a fare avere loro il minimo essenziale. Conto, ancora una volta, sulla vostra comprensione”.

Sull’operato del dottor Pino Bollini vige la trasparenza assoluta: quanto fatto di giorno in giorno è verificabile sul sito internet curato dal medico stesso il quale rende accessibile anche la contabilità della sua associazione.
Per accedere al sito e contattare direttamente il dr Bollini: www.sololo.it



A.M.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco