Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 439.920.274
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 25 novembre 2013 alle 15:16

Il 7 appuntamento a teatro con 'Sem semper Quei'

Il Gruppo Comunale Aido di Colico organizza per sabato 7 dicembre 2013" Un gran sabato a teatro ".Presso l'auditorium Michele Ghisla con la compagnia teatrale " Sem semper Quei " di Verderio Inferiore (LC) sara' rappresentata la commedia comica in dialetto lombardo di Antonella Zucchini " Che Ferà ...sti feri ".


L'inizio della commedia in dialetto, comprensibile da tutti, è per le ore 21:15 e si adatta a qualsiasi tipo di pubblico, bambini compresi. Ingresso gratuito. A conclusione di un'anno molto intenso di manifestazioni ed impegni l' Aido Colichese vuol proporre un sabato sera all'insegna del divertimento con una doppia finalità. Continunare l'opera di sensibilizzazione delle tematiche della donazione e del trapianto di organi, tessuti e cellule e riscoprire un patrimonio in via d'estinzione della nostra cultura ovvero il dialetto.


La commedia in tre brillanti atti è un'adattamento dell'opera " Vacanze Forzate ", scritta dalla famosa Antonella Zucchini nel 2008 in dialetto fiorentino, ambientata nella Viareggio degli anni sessanta. Complice un disguido, si trovano a trascorrere le vacanze nello stesso villino due famiglie lecchesi; una di ortolani arrichiti e una di nobili decaduti. Nessuna delle due famiglie , è però disposta a cedere la casa all'altra e tantomeno a cedere un solo centimetro rispetto alla presunta superiorità del proprio " mondo " ostentando la diversità. Dalla difficile convivenza tra questi due mondi scaturisce un crescendo di situazioni bizzarre, che portano all'esasperazione dei protagonisti. La vicenda chiaramente non potrà trovare soluzione se non nella profonda umanità dei personaggi, disposti a spingersi oltre il proprio " ruolo " per amore del prossimo. Il divertimento è assicurato !
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco