• Sei il visitatore n° 483.674.039
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 04 novembre 2010 alle 14:44

Olginate, Simonetti: il regime idraulico non crea problemi

In merito alle dichiarazioni del Consigliere Provinciale Italo Bruseghini apparse nei giorni scorsi sulla stampa e relative al Ponte tra Calolziocorte e Olginate, l’Assessore ai Lavori Pubblici e Viabilità Stefano Simonetti intende esprimere le seguenti considerazioni: “Il Consigliere Bruseghini è presente sulla stampa in questi giorni per il tema ponte di Olginate-Calolziocorte. Il Consigliere Provinciale, purtroppo, affronta il tema usando toni sensazionalistici e procurando un allarme presso l’autorità e i cittadini senza fornire le adeguate informazioni ai lettori, che si trovano a essere allarmati per fatti che sono all’attenzione e allo studio della direzione tecnica di lavori condotti dal Parco Adda Nord e che, allo stato attuale, non solo non trovano riscontro, ma, con le precisazioni del Parco, sono smentite! Quanto alla risposta fornita dallo scrivente, con la nota citata negli articoli di stampa, la stessa voleva semplicemente testimoniare l’attenzione prestata dalla Provincia intera alle problematiche derivanti dall’esecuzione dei lavori di cui al progetto del Parco, rinviando ogni decisione alla conoscenza degli approfondimenti che sono in corso da parte del Parco stesso che, si rammenta, è il committente delle opere. A differenza del Consigliere Bruseghini mi sono premurato di ottenere un riscontro dal committente dei lavori - Parco Adda, il quale ha fornito la precisazione, dirimente, del seguente tenore <i lavori, sebbene abbiano lievemente modificato il regime idraulico del fiume, non hanno creato problemi al ponte, non avendo interessato l’area limitrofa allo stesso. Il tutto come da progetto che ha valutato gli andamenti storici delle piene duecentenarie e che è stato approvato in sede di Conferenza dei Servizi a cui hanno partecipato gli enti territoriali coinvolti>. I toni usati dal Consigliere Bruseghini denotano un maggiore interesse a procurare un allarme, allo stato degli atti ingiustificato, piuttosto che alla reale soluzione di eventuali problemi. Il Consigliere Bruseghini aveva indirizzato la sua lettera a una serie di soggetti, accusando la Provincia di quanto stava avvenendo. Il Consigliere Bruseghini ha quindi strumentalizzato in modo errato e scorretto le mie parole: è ovvio che si tratta di un concetto espresso in risposta alla lettera del Consigliere Bruseghini, non in valore assoluto; e infatti ho aggiunto fatte salve le verifiche di maggior dettaglio. La Provincia, a differenza del Bruseghini, ha chiesto chiarimenti al Parco e abbiamo ottenuto anche una precisa risposta che smentisce totalmente l’allarme del consigliere del PD. Le accuse di corresponsabilità della Provincia sono totalmente prive di fondamento, tanto più che la committenza è del Parco; inoltre Bruseghini non ricorda che l’approvazione di tale progetto è stata fatta quanto era lui in maggioranza nel 2005 delibera n. 171, ma allora non è la Provincia che “dorme”. Pertanto, respingo al mittente le accuse rivolte alla Provincia, invitando il Consigliere Bruseghini a desistere dall’ingenerare allarmismi inesistenti relativi a rischi che oggettivamente non sono provati, anzi smentiti dal committente e neppure di competenza di questo ente, oltre che a documentarsi prima di rilasciare dichiarazioni prive di fondamento”.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco