Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 392.905.797
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 04/05/2021
Merate: 23 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 18 µg/mc
Lecco: v. Sora: 17 µg/mc
Valmadrera: 14 µg/mc
Scritto Mercoledì 13 novembre 2013 alle 19:27

Valgreghentino: in consiglio 440 firme per prevenire i furti

Una mozione corredata di 440 firme raccolte in questi mesi tra i cittadini, e un emendamento per proporre di utilizzare 60.000 euro “prelevati” dal capitolo di bilancio relativo all’evasione tributaria per Imu e Tarsu, che nel previsionale 2013 ammonta a 74.500 €. Questi i due documenti che la minoranza consigliare “Valgreghentino e Villa San Carlo per le Libertà” presenterà in occasione del consiglio in programma per la serata di giovedì 14 novembre alle ore 20.00, per richiedere ancora una volta la realizzazione di un impianto di video sorveglianza. La cifra stimata servirà a realizzare un sistema di registrazione con 4 – 5 punti “occhi” elettronici, situati presso gli ingressi al paese e il plesso scolastico.

Federica Sala, Andrea Motta, Moreno Biffi, Stefano Simonetti


L’obiettivo è presto detto. “Chiediamo al consiglio comunale di impegnare una somma per la sicurezza dei cittadini, non ci sono più scuse” ha spiegato Stefano Simonetti. “Proponiamo una copertura economica per l’intervento, che reputiamo assolutamente necessario. I furti in paese non si contano, anche in pieno giorno e con i residenti all’interno delle abitazioni. Da tempo mettiamo alla prova l’amministrazione su questo punto, vedremo se avranno il coraggio di fare questo passo”. Simonetti ha ricordato come i paesi vicini - Calolzio, Lecco, Olginate (ma qui ci sono problemi con il funzionamento della video sorveglianza), Airuno che è al via con i lavori – abbiano compreso l’importanza di un simile provvedimento nel prevenire i crimini e aiutare le forze dell’ordine nel consegnare i responsabili alla giustizia.
“Le telecamere in più casi hanno permesso ai Carabinieri di individuare i responsabili di furti e altre reati” ha spiegato Simonetti. Moreno Biffi ha sottolineato come la videosorveglianza fosse già presente nel programma elettorale del gruppo ormai prossimo alle elezioni. “Ringraziamo le forze dell’ordine per il lavoro che svolgono sul territorio. Ormai il paese si è trasformato in un far west, e non solo Valgreghentino. La gente ha paura ad uscire di casa, è una cosa grave”. Particolarmente colpita è stata nelle ultime settimane Via Don Cardiani, dove diversi garage sono stati visitati e una donna si è trovata i ladri in casa. Risalgono a sabato notte furti di biciclette nei box olginatesi sul lungolago del paese, una zona presa di mira anche i mesi scorsi. Federica Sala del gruppo civico ha sottolineato come “la mancanza di risposte da parte dell’amministrazione ci lascia perplessi, siamo soddisfatti per l’adesione dei cittadini. Questo ci dà conferme sulla bontà del nostro operato”. Nella serata di domani sarà discusso anche di questo.

Questo l’ordine del giorno del consiglio in programma alle 20.00:

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco