Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 438.432.558
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 08 novembre 2013 alle 18:55

Garlate: contributo Tares dal comune per famiglie numerose

Giuseppe Conti
Sono una settantina le famiglie residenti a Garlate composte da 5 o più componenti. Potrebbero essere loro a beneficiare del contributo, fino ad un massimo del 30% del tributo, che l’amministrazione comunale ha predisposto stanziando una somma di 3.000 € per far fronte agli ingenti aumenti che l’applicazione della Tares (tassa sui rifiuti e servizi) ha comportato in paese.
Per ottenere l’aiuto economico sarà necessario avere una famiglia di 5 o più componenti e un ISEE fino a 11.500 €, presentando domanda presso gli uffici comunali entro il prossimo 6 dicembre. 
La copertura del servizio di raccolta dei rifiuta in paese era pari al 70% dei costi, e l’innalzamento di tale soglia al 100% stabilito dalla normativa ha fatto sì che per nuclei famigliari numerosi e attività commerciali di determinate categorie la tassa aumenti fino a raddoppiare o addirittura triplicare. Da qui la decisione della variazione di bilancio, votata nel consiglio comunale di martedì 5 novembre, per lo stanziamento della somma. “Le famiglie numerose sono le più colpite dalla tassa, spesso sono monoreddito e a causa della crisi economica i problemi aumentano. Con fallimento della Greppi Holding alcuni cittadini si sono ritrovati in serie difficoltà ” ha spiegato il sindaco Giusppe Conti. “L’ISEE non indica il reddito, ma è un indicatore economico che tiene conto di fattori più ampi”. Il consigliere di minoranza Fabio Ortelli ha sottolineato come si sarebbe potute includere nel contributo anche le famiglie di 4 componenti. Una opzione, ha spiegato il primo cittadino, che avrebbe coinvolto almeno altre 150 famiglie e che avrebbe potuto così rendere il contributo non significativo. La votazione si è conclusa con l’astensione della minoranza.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco