Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 438.367.687
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 07 novembre 2013 alle 18:44

Oscar di Bilancio 2013: l’Ao nella terna dei finalisti

Assegnato, oggi, a Roma, alla presenza di Graziano Del Rio, Ministro per gli Affari regionali e le  Autonomie,  l’Oscar di Bilancio 2013. Per la categoria sanità, l’Azienda Ospedaliera della Provincia di Lecco si è posizionata nella terna dei finalisti , al pari dell’IRCCS Fondazione Pascale di Napoli e dietro l’Azienda Ospedaliera Universitaria San Carlo di Potenza : analogo riconoscimento aveva ottenuto nell’edizione 2012 dell’Oscar.


L’iniziativa romana, organizzata dalla Federazione Relazioni Pubbliche Italiana (FERPI), in collaborazione con ANCI (Associazione Italiana Comuni d’Italia) e FIASO (Federazione di Asl e Ospedali), con l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, premia ogni anno le Pubbliche Amministrazioni e, dal 2012, anche le Aziende Sanitarie “in grado di mostrare con chiarezza lo stato finanziario dell’Ente, i programmi di investimento e i progetti realizzati, ma anche il bilancio sociale delle attività, ossia come le risorse investite abbiano prodotto beni e servizi di pubblica utilità. Il tutto comunicato con chiarezza agli Stakeholders che, in questo caso, sono proprio i cittadini”. L’Oscar di Bilancio, presieduto da Piero Giarda, docente di Scienze delle Finanze all’Università Cattolica di Milano,  come è stato dichiarato nel corso della manifestazione che ha assegnato i riconoscimenti, “dimostra che esiste una parte consistente della Pubblica Amministrazione che funziona e riesce a conciliare il valore dell’autonomia con quello della responsabilità. Cominciando proprio con il presentare Bilanci corretti e trasparenti”.
Elio Borgonovi , vice presidente del premio, professore di Economia Pubblica all’Università di Torino , ha precisato che l’Oscar premia “le aziende sanitarie e quelle ospedaliere che, pur tra tante incertezze e difficoltà dovute ai molti provvedimenti di contenimento delle spesa, anche per il 2012 hanno saputo dare una rendicontazione e una informazione esterna puntuale, dettagliata e facilmente comprensibile”.
La Commissione esaminatrice ha valorizzato particolarmente le modalità di promozione e comunicazione dei contenuti del Bilancio  promossi, dalla Direzione Strategica, in più occasioni (un esempio è l’annuale Convention) e la realizzazione del Bilancio Sociale, ad integrazione del Bilancio economico, con contenuti, fra l’altro, relativi  all’ attività dell’Azienda, al suo assetto organizzativo, così come definito dal nuovo POA.
Vale la pena ricordare che il Bilancio Sociale 2012 dell’AO di Lecco – che la giuria dell’Oscar ha apprezzato “per gli elementi essenziali, risultando di sintetica e ordinata lettura” -  allegava per la prima volta, quest’anno, anche un CD bilingue (italiano e inglese) di presentazione istituzionale dell’Azienda.
Apprezzato e riconosciuto, dalla Giuria del premio, anche il valore della nuova Carta dei Servizi dell’AO , la cui realizzazione , oltre alla tradizionale versione cartacea, ha comportato anche l’ideazione di  una mobile web app per smartphone e tablet che consente agli utenti di fruire del documento in formato digitale. La novità digitale è utilizzabile anche attraverso il QR Code, leggibile da tutti i telefonini di ultima generazione, che permette  di accedere direttamente alla risorsa in analogico.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco