Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 438.422.997
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 30 ottobre 2013 alle 17:20

Vende on line materiale rubato a Garlate. Scoperto dai militari

Nel corso della mattina odierna, i Carabinieri della stazione di Olginate coadiuvati da personale della dipendente aliquota operativa, a conclusione di  attività info-investigativa hanno deferito alla competente autorità giudiziaria, per il reato di ricettazione, V.M. 30enne, libero professionista di Milano.
“L’operazione” condotta dai militari ha avuto origine a seguito di un furto commesso il 27 novembre dello scorso anno in uno studio di registrazione di Garlate:  nella circostanza era stato era stato asportato materiale professionale per un valore stimato di circa 40.000,00€, materiale poi, in parte, messo in vendita su un sito web. Accortosi di ciò, il titolare dello studio, ha allertato i militari che, a loro volta, hanno contattato il venditore, fingendosi interessati all’acquisto di alcuni prodotto messi a disposizione tramite la rete e fissando un appuntamento con lo stesso per la giornata di ieri.
I militari, giunti, nel luogo prefissato, risultato essere uno studio di registrazione ubicato nel milanese, dopo un appurato riscontro dei codici identificativi del materiale posto in vendita risultati gli stessi di quelli indicati loro dalla vittima del furto operato a Garlate, hanno informato “della coincidenza” anche il titolare dell’esercizio, risultato essere proprio V.M., deferito così all’autorità giudiziaria.
Nel suo negozio, venivano recuperate 12 apparecchi per la riproduzione sonora asportate dallo studio garlatese, per un valore a fattura di circa euro 10.000,00, che al termine delle formalità di rito sono state riconsegnate al legittimo proprietario.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco