Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 439.388.763
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 30 ottobre 2013 alle 14:58

Un anno di attività per l’Ambulatorio di Parodontologia e Implantologia del Manzoni

Avviato, da ormai un anno, l’Ambulatorio di Parodontologia e Implantologia presso l’Ospedale Manzoni: l’attività, come è noto, è frutto della collaborazione tra Azienda Ospedaliera della Provincia di Lecco e l' Università di Milano Bicocca , nella fattispecie  la sua Clinica Odontoiatrica.
Responsabile scientifico dell’iniziativa , come pure delle attività di ricerca connessa, è il Professor Marco Baldoni, Direttore della Clinica Odontoiatrica, nonché capo del Dipartimento di Chirurgia e Neuroscienze dell’Ateneo milanese. Alla Clinica diretta da Baldoni, si è formato il team di specialisti che ha presidiato per tutto l’anno il servizio del Manzoni ospitato presso i locali e gli spazi ospedalieri posti al piano terra del nosocomio lecchese, nell’area poliambulatoriale. 
“Dall’attivazione del servizio ad oggi – spiega Marco Baldoni – sono stati effettuati all’incirca una cinquantina di interventi superspecialistici di chirurgia parodontale e chirurgia implantare, che vanno dalla riabilitazione del singolo elemento dentario fino alla riabilitazione di tutta la bocca attraverso protesi supportate da impianti”.
E’ utile precisare , in proposito, che tutta l’attività del servizio di Parodontologia e Implantologia non è svolta in regime di Servizio Sanitario Regionale . Ciò nondimeno , pur essendo l’offerta di alta qualità, le tariffe applicate sono estremamente calmierate per favorire  l’accesso anche di utenti socialmente deboli.
Di più : l’Azienda Ospedaliera garantisce a tutti coloro che , per diverse ragioni, non vorranno optare per il pagamento in un’unica soluzione, la possibilità di un versamento in due tranches (metà dell’importo al momento della sottoscrizione dell’intervento e il saldo poco prima della  conclusione dei lavori) . E’ possibile, inoltre - grazie anche qui all’interessamento dell’Azienda Ospedaliera - richiedere un finanziamento a tasso agevolato alla Banca Popolare di Sondrio: in questo caso occorre rivolgersi esclusivamente allo sportello bancario dell’Ospedale.
L’attività del team di specialisti che interviene al nosocomio di Lecco, si articola in due giornate: il sabato, dalle 8.30 alle 12.30, la visita preliminare (necessaria ad ogni ulteriore intervento degli odontoiatri); il giovedì, nella fascia oraria che va dalle 14.00 alle 18.00, con l’erogazione delle prestazioni di implantologia. 
Per accedere alla visita occorre prenotarsi, telefonicamente, al numero aziendale 848.88.44.22 utilizzando la linea dedicata all’attività libero-professionale; presentandosi agli sportelli dell’accettazione di tutta l’Azienda Ospedaliera, negli orari di apertura al pubblico o, ancora, telefonando al call center regionale 800.63.86.38.

Tre quarti della popolazione adulta, a vari livelli di gravità, è colpita dalla malattia parodontale.
Questa malattia (chiamata anche piorrea) è una infezione batterica che colpisce il parodonto, cioè l’insieme di strutture che circondano il dente: la gengiva, l’osso che sostiene il dente e il legamento che àncora il dente all’osso.
L’infiammazione gengivale è uno dei segni cardini della malattia parodontale e si manifesta con rossore, gonfiore e sanguinamento. Se questa fase reversibile della malattia non viene trattata con una buona igiene domiciliare e professionale, la gengivite si sviluppa ed evolve, nella maggior parte dei casi, in parodontite. Tale condizione porta in maniera irreversibile al riassorbimento osseo con conseguente perdita dell’elemento dentario anche se perfettamente sano. A questo punto, l’unico rimedio atto a ristabilire una normale funzione estetica e masticatoria è il ricorso alla chirurgia implantare. Nei casi in cui il riassorbimento osseo non permetta di poter inserire subito gli impianti, si dovrà ricorrere a tecniche di rigenerazione ossea.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco