Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 415.855.559
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 12 agosto 2013 alle 15:51

Forza Italia riparte anche a Lecco

Tutto è pronto. Anche a Lecco. Silvio Berlusconi ha dato il via ufficialmente al ritorno di Forza Italia, con il lancio di una nuova campagna di comunicazione che si concluderà a settembre con la nascita di un nuovo movimento, e nella nostra Provincia è già altissimo il fermento e l'entusiasmo. Sono già stati registrati i siti internet, le pagine facebook e gli account twitter. Ma soprattuto è stata inviata l'immagine che oggi campeggia su molti cartelloni a tutte le nostre mailing list , per un totale di oltre 2000 contatti. "Dopo aver aderito alla proposta del Consigliere Sorte di cambiare il nome del Gruppo Consiliare in Regione, da PdL a Forza Italia, posso dire che sul nostro territorio ci sono tutte le energie e le capacità per dare vita a Forza Italia con un gesto spontaneo e forte. Era il 1994, a gennaio, quando con alcuni amici aprivo uno dei primi Club FI d'Italia, in Corso Carlo Alberto a Pescarenico. Sono passati 20 anni, ma rimangono immutati i valori e i motivi di quell'impegno civico e politico che ha coinciso con la discesa in campo di Silvio Berlusconi. La "carta dei valori" brilla ancora di un'attualità incredibile. E a questo si aggiunge la necessità di una difesa senza quartiere del Presidente Berlusconi, la difesa di una storia politica che non può essere "cassata" da alcuna sentenza e una questione di riconoscenza e lealtà che proprio ora non può venire meno. Sarà una Forza Italia che potrà contare su un maggior radicamento, e su una storia che si è arricchita di persone e di esperienze politiche diverse, ma unite dalla spinta riformatrice e modernizzatrice del Paese. Sono certo che i tanti amici che hanno dimostrato di essere un gruppo vincente nella storia locale del PdL rimarranno uniti in questa fase nuova e delicata: da Daniele Nava a Giulio Boscagli, a Antonio Pasquini. Da Lecco a Merate, passando per la Valsassina e il Lago. Credo che sia l'occasione per una Forza Italia che nasce da due spinte lontane ma di medesimo segno: una scelta che viene da Silvio Berlusconi e un'adesione dal basso, dai territori. Una Forza Italia fatta da chi si spende nella propria città e provincia, di chi ha saputo mettere a frutto i "talenti" dei voti di Berlusconi producendo vittorie elettorali sul territorio, di chi ha dimostrato radicamento e consenso e autorevolezza, lontano da logiche di nominati e paracadutati. Nella nostra provincia ci sono 150 amministratori e oltre 2000 militanti pronti a dare corpo a Forza Italia, con tanta voglia di darsi da fare, e a difendere il Presidente Berlusconi in questa fase critica della vita democratica del nostro Paese. Noi non molliamo". Già a fine mese si darà vita alla creazione di un Club per ogni Comune e all'apertura di una sede a Lecco che aiuti anche per la raccolta firme sul referendum sulla giustizia.
Mauro Piazza
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco