Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 413.631.577
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 07 agosto 2013 alle 16:10

Torre de' Busi: spara in aria per un litigio, viene denunciato

Un litigio tra due uomini all’esterno di un bar di Torre de' Busi ha rischiato di trasformarsi in tragedia nella notte di martedì 6 agosto, ma anche grazie all’intervento dei Carabinieri della compagnia di Lecco il tutto si è risolto con una denuncia e nessuno danno o ferito.
F.P. 55enne di origini calabresi ma residente da tempo a Torre de' Busi, è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria con l’accusa di porto abusivo di armi da fuoco e minacce aggravate dopo aver sparato un colpo di fucile in direzione della porta del locale in cui si trovava un 49enne di Calolziocorte, con il quale aveva iniziato una lite per futili motivi.
Verso l’una del mattino i militari della Compagnia di Lecco sono dovuti intervenire presso il bar “Bacco” del paese. A seguito dell’ennesima lite scaturita tra i due avventori, i cui disaccordi duravano da tempo, F.P - anche in preda ai fumi dell’alcool - al fine di far valere le proprie ragioni si è recato presso la propria abitazione, a poca distanza, per risolvere la questione “a modo suo”. Dopo aver prelevato un fucile da caccia, una doppietta regolarmente detenuta, ed averla caricata con due cartucce con munizionamento spezzato, è ritornato all’esterno del bar invitando il contendente ad uscire all’esterno. Dopo pochi minuti, visto che il soggetto non rispondeva all’invito, egli è passato all’azione sparando un colpo di fucile all’indirizzo della porta d’ingresso del bar, senza fortunatamente ferire nessuno degli avventori presenti e senza arrecati danni evidenti.
Lo sparo ha gettato lo scompiglio tra i presenti, ed è subito scattato l’allarme alla Centrale Operativa dei Carabinieri che ha fatto intervenire alcune gazzelle che stavano svolgendo la consueta attività di controllo. All’atto dell’intervento, i militari hanno identificato l’autore del gesto nonché il secondo avventore coinvolto nella lite, e hanno provveduto a sequestrare l’arma utilizzata con ancora un una cartuccia in canna. Ricostruita la vicenda i militari, inoltre, hanno effettuato una perquisizione all’interno dell’abitazione di F.P. sequestrando altri 6 fucili, che il soggetto deteneva regolarmente in quanto titolare di licenza di porto di fucile per uso caccia. Una volta accertati i fatti, l’uomo è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria con l’accusa di porto abusivo di armi da fuoco e per minacce aggravate. Sono ancora in corso gli accertamenti per ricostruire l’esatta dinamica dei fatti e verificare l’insieme delle testimonianze raccolte. 
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco