• Sei il visitatore n° 467.710.004
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 02 giugno 2010 alle 11:32

Lecco: Moschetti e le scuole private

Le dichiarazioni dell’assessore al bilancio Mario Moschetti relative ai tagli alle scuole private. La seduta del Consiglio Comunale di ieri sera, lunedì 31 maggio, è stata infatti preceduta da una manifestazione di Rifondazione Comunista sotto a palazzo Bovara a sostegno dell’assessore e dei tagli ai finanziamenti alle scuole private. Lo stesso assessore è intervenuto sulla questione nel corso dello spazio dedicato alle comunicazioni cercando di smorzare i toni, anche se in modo insufficiente per l’opposizione. “Si è trattato di una dichiarazione fatta a caldo per commentare i tagli effettuati dalla manovra finanziaria- ha infatti commentato Moschetti- non avevo certo intenzione di sollevare la questione scuola pubblica contro scuola privata ma fare una valutazione sull’equità dei tagli, perché credo sia meglio colpire le cose piuttosto che le persone. Inoltre quanto da me detto è stato ampliato dalla giornalista, comunque chiedo scusa per quanto si è verificato”. Scuse che non sono bastate al consigliere Angela Fortino (PdL): “giovedì non ho partecipato ai lavori della commissione bilancio poiché non ho intenzione di lavorare con un amministratore che ha fatto dichiarazioni che hanno offeso gravemente chi lavora e chi studia nelle scuole private e che questa sera, con le sue dichiarazioni anti-storiche e anti-democratiche, ha aggravato ulteriormente la sua posizione. Noi non siamo sostenitori della scuola confessionale ma della scuola libera. A Lecco i nidi privati garantiscono un servizio pubblico che il Comune non può sostenere. L’assessore Moschetti si è permesso di sparare a zero su famiglie, studenti e insegnanti, su chi fa sacrifici per assicurare l’istruzione ai propri figli. Per questo vi chiedo di chiedere scusa. Ho apprezzato il fatto che il Sindaco abbia sconfessato il suo assessore su tutta la linea, ma comunque vi aspettiamo al varco, ad esempio sull’assistenza degli insegnanti di sostegno anche nelle scuole private”. Diversi i commenti di questo tenore fatti dall’opposizione che hanno portato il dibattito, a cui teoricamente è riservata mezz’ora, a protrarsi per oltre un’ora, ma che non hanno portato l’assessore Moschetti a ulteriori rettifiche.
C.D.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco