Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 393.782.608
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 11/05/2021
Merate: 6 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 7 µg/mc
Lecco: v. Sora: 9 µg/mc
Valmadrera: 9 µg/mc
Merateonline > Associazioni > Casa dei ragazzi
Scritto Martedì 23 luglio 2013 alle 17:36

Merate: il progetto Humaterra approda a Casa amica il 24-25

Dopo il successo registrato ad Atene (20/4 u.s.), a Istanbul (13/5 u.s.) e a Milano (31/5 u.s.), lo spettacolo "HUMATERRA" viene nuovamente proposto in Lombardia, grazie al coinvolgimento di alcune realtà particolarmente attive del territorio, come la Coop. Progetto Filippide Onlus, l'Associazione Raggio di Luce e la Coop. Casa Amica Onlus.

La performance "Humaterra", andata in scena dopo mesi di lavoro e di prove che si sono svolte in diverse città europee, rappresenta il frutto artistico del Progetto BioMechanicS, finanziato per il 50% dalla COMUNITÀ EUROPEA e volto alla realizzazione di uno spettacolo di danza che riunisce performers disabili e non. I tre Paesi coinvolti sono Italia (Associazione Il Cortile), Grecia (Dagipolis Dance Co) e Turchia (TOFD Turkiye Omurilik Felclileri Dernegi).

Lo spettacolo, che risulta dalla fusione e incorporazione delle differenze/indifferenze culturali e delle abilità/disabilità fisiche, è un prodotto unico e originale: i performers - greci, italiani e turchi - portano sulla scena le proprie differenti prospettive ed espressioni nel campo delle arti performative, accompagnati da musicisti che alternano brani di musiche della tradizione popolare ad altri composti appositamente per sottolineare le differenze tra passato e presente, stereotipi e innovazione, tradizioni locali e costruzione della realtà europea.

Tale fusione è evidente anche nella composizione artistica realizzata, che unisce armonicamente esperienze diverse. La direzione artistica per l'Italia è di Laura Banfi; coreografie di Jiorgos Christakis e Renato Zanella (collaborazione artistica di Laura Banfi e assistente Stella Fotiadi), le musiche, registrate, sono di Psarantonis, Kostas Livadas, Jiorgos Makris, Andreas Arvanitis, Niki Xylouri e Jiorgos Tzanetos; i costumi, di Katerina Savrani ed Eva Zampetaki; alle danze  Lucia Brizzi, Nicoletta Ferri, Romana Vivi, Christakis Jiorgos, Mavromataki Irini, Ozturk Memet, Sotiris Tahtsoglou, Kostas Kapetanios, Dimitris Grintzos, Tommaso Monza, Guglan Ufuk, Ay Seda, Cuglan Ramazan e Kerim Kekuc. Le voci sono di Psarantonis, Adriana Babali ed Eleni Tsaligopoulou; le composizioni di Andriana Babali.

Nell'itinerario creativo dello spettacolo "Humaterra" si è lavorato anche sulla relazione tra esseri umani e arti artificiali nel tempo, dagli arti artificiali primitivi a quelli hi-tech moderni, e sulla relazione tra questa evoluzione e lo sviluppo della civiltà. La performance non è focalizzata sulla disabilità, ma cerca le condizioni di uno spazio terrestre, dove, se la gravità potesse sparire, abilità fisica e disabilità fisica sarebbero diversamente vissute e comprese semanticamente.

I nuovi appuntamenti di "HUMATERRA" sono così definiti:
  • 23/7, a Cassina de' Pecchi, con Associazione Raggio di Luce e Coop. Progetto Filippide; spettacolo alle ore 21, nella vasta palestra a gradini di Piazza Unità d'Italia (con il Patrocinio del Comune di Cassina de' Pecchi);
  • 24-25/7, a Merate, con Coop. Sociale Casa Amica Onlus; con il patrocinio del Comune di Merate, sono previsti un'anteprima il 24/7 alle ore 21, presso la sede della cooperativa in via Campi n. 62/64/66 - Merate, e il 25/7 uno spettacolo presso l'Auditorium "Mary Ward", in via Mons. F. Colombo n. 19 - Merate;
  • 26/7, a Rho, presso l'Auditorium Padre Reina, in via Meda n. 20; con il Patrocinio del Comune di Rho, richiesto dal partner italiano del Progetto Biomechanics, Associazione Artistico Culturale s.d. il Cortile, attiva per l'integrazione tra persone abili e diversamente abili attraverso attività e strumenti artistici.
Allo spettacolo, GRATUITO ma cui si può contribuire con una donazione o raccolta fondi che servirà per i progetti curati dalle Associazioni e dalle Cooperative coinvolte, si accompagna una mostra multimediale.

Per ulteriori informazioni:   www.casaamicamerate.it; www.raggiodiluce.8s8.it; www.progettofilippidelombardia.it; www.ilcortile.net.

Associazione correlata:
- Casa dei ragazzi
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco