Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 437.864.154
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 06 luglio 2013 alle 18:02

In cantiere la seconda edizione del Bilancio Sociale dell’Azienda Ospedaliera di Lecco

In cantiere, e in stampa, la nuova edizione del Bilancio Sociale dell’Azienda Ospedaliera della Provincia di Lecco. “Per il secondo anno ci misuriamo con questo strumento di trasparenza, per rendere conto ai cittadini e alle Istituzioni – spiega Mauro Lovisari, Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera – come abbiamo impiegato, nel 2012, le risorse pubbliche messe a disposizione dell’Azienda, dei propri Ospedali e delle proprie strutture territoriali”.
La nuova pubblicazione è articolata, anche quest’anno, in tre grandi capitoli: Identità aziendale (che richiama, fra l’altro, anche il nuovo assetto dell’Azienda, così come definito dal POA – Piano di Organizzazione Aziendale); Rendiconto economico e di attività, con il Bilancio d’esercizio e il rapporto di attività delle varie strutture sanitarie; Relazioni Sociali con paragrafi dedicati, oltretutto, all’attività di comunicazione, di governo del rischio clinico, di sviluppo delle risorse umane, di tutela della salute e della sicurezza sui luoghi di lavoro, di relazioni sindacali e con repertori sugli interventi strutturali realizzati nel 2012, sul rapporto con le Università e il mondo del Volontariato che opera in Ospedale.
Ampia è la parte statistica ripresa sul Bilancio Sociale che riporta, innanzitutto, le attività di ricovero e le giornate di degenza impegnate (nel 2012 sono stati dimessi ben 30.840 pazienti per un totale di circa 242.780 giorni di degenza), in cui si illustra, anche, la distribuzione dei casi per Dipartimenti: qui si riscontra che poco più del 50% dell’attività di ricovero viene garantita dai Dipartimenti Materno-Infantile (31%) e di Area Medica (20%). 2.600, poi,  i parti avvenuti presso i Presidi di Lecco e Merate (rispettivamente 1.572 al Manzoni e 1.033 al Mandic).
Ulteriore spazio è dedicato ai numeri dell’attività ambulatoriale (con circa 3 milioni di prestazioni) e del Pronto Soccorso (con quasi 100.000 accessi, di cui quasi 20.000 pediatrici).
Il Bilancio Sociale 2012, sempre a proposito di attività, si sofferma anche sulle caratteristiche dell’utenza che usufruisce dell’offerta sanitaria dell’Azienda. Gli Ospedali di Lecco, Merate e Bellano hanno erogato prestazioni per lo più a pazienti residenti in Provincia (221.510), ma, nel corso del 2012, si è avuto un incremento, seppure modesto , rispetto al 2011, degli utenti provenienti da fuori Provincia e Regione (35.400 e 2.020).
Ricco lo spazio dedicato al personale: l’Azienda Ospedaliera di Lecco, con i suoi 3.000 dipendenti (di cui circa il 31% con meno di 40 anni), si conferma la più grande “impresa” del lecchese. Un’Azienda “rosa” visto anche il numero del personale femminile assunto (quasi 2.000).
Vale la pena ricordare, inoltre, che l’anno scorso il Bilancio Sociale dell’Azienda Ospedaliera ha avuto un riconoscimento assegnato dalla Federazione Relazioni Pubbliche Italiana (FERPI), dall’ANCI (Associazione Italiana Comuni d’Italia) e FIASO (Federazione Asl e Ospedali) perché “valido strumento di comunicazione e rendicontazione della performance (reale ed economico-finanziari) ed efficace anche nell’aspetto grafico”.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco