Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 393.630.648
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 09/05/2021
Merate: 21 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 15 µg/mc
Lecco: v. Sora: 15 µg/mc
Valmadrera: 13 µg/mc
Merateonline > Associazioni > Fondazione Treves ''Casa Ragazzi''
Scritto Martedì 18 giugno 2013 alle 17:21

Olgiate: festa alla Casa dei ragazzi, fusione con lo Iama e il lascito di Adele Lodigiani

L'avvocato Gabriele Bonatti

La Casa dei ragazzi Treves de Sanctis onlus di Olgiate Molgora si unirà allo Iama (Istituto assistenza minori e anziani) di Milano, e grazie alla donazione di un terreno da parte della dottoressa Adele Lodigiani (scomparsa l’anno scorso) l’attività della Fattoria curata dai disabili potrà avere un nuovo, ulteriore sviluppo. Queste le due principali novità relativa alla onlus olgiatese che l’avvocato Gabriele Bonatti ha descritto durante l’assemblea di sabato 15 giugno, quando ha fatto “il punto” della situazione della onlus di fronte ad amministratori, collaboratori e famiglie.


L’avvocato aveva anticipato lo scorso dicembre, nel consiglio comunale “speciale” in cui gli era stata conferita la cittadinanza onoraria di Olgiate Molgora, della volontà di fondere i due istituti. “Questo garantirà una notevole stabilità in termini patrimoniali per la onlus, e porterà nelle sue casse 100.000 € in più all’anno circa” ha spiegato sabato. “Gli utili derivanti dai beni mobili e immobili al netto delle spese saranno suddivisi equamente nelle attività del nuovo ente, che vorremmo portare a compimento entro la fine del 2013”.

Il 2012 si è chiuso per la onlus con un saldo positivo di circa 11.000 €. Sono 39 gli ospiti permanenti ospitati nello stabile di Via del Castello, non lontano dall’Area Nava, cui si aggiungono altre persone per presenze temporanee. “La retta base di 68 euro al giorno è rimasta stabile, nonostante l’aggravamento di alcuni ospiti dovuto all’età e al fatto che i contributi che ci vengono erogati facciano riferimento a 36 posti. Gli altri 3 non accreditati gravano su di noi”.

Il centro socio educativo diurno, con sede in Via della Corna, conta 15 ospiti con un costo di esercizio (in minima parte a carico delle famiglie) di 139.700 € annuali. “Grazie ai contributi di esterni e alla fattoria didattica, che ha visto uno sviluppo sempre maggiore, abbiamo entrate ulteriori. I laboratori svolti in fattoria continueranno, vengono in visita diverse scolaresche ed è un vero successo, di grande efficacia educativa per i ragazzi. Grazie al dono della dottoressa Adele Lodigiani abbiamo acquisito un terreno vicino, e stiamo trattando con un privato per realizzare un corridoio di collegamento che permetta di raggiungere i nuovi spazi e creare una location per nuove attività come l’ippoterapia”.

Lo stato patrimoniale attivo della Casa dei ragazzi Treves de Sanctis onlus è di 3.815.920 €, che crescerà ulteriormente con la fusione con lo Iama. L’avvocato Gabriele Bonatti ha poi ringraziato quanti (medici, operatori sanitari, infermieri, collaboratori, architetti e ragionieri, amministratori di ieri e di oggi, e soprattutto i genitori che affidano i loro ragazzi alla onlus) rendono possibile le varie attività. Al termine dell’assemblea tutte le famiglie hanno raggiunto la fattoria per il consueto pranzo di festa, con l’esposizione di alcuni dei lavori realizzati dai ragazzi.
R.R.
Associazione correlata:
- Fondazione Treves ''Casa Ragazzi''
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco