Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 413.714.102
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 04 giugno 2013 alle 07:57

Crandola: rogo al Ciclamino Park, processo a marzo 2014

Si è aperto lunedì mattina il processo che vede imputate due persone, nel caso che riguarda il rogo che nel 2010 devastò la pizzeria ristorante "Ciclamino park" di Crandola Valsassina. Un evento drammatico nel quale trovò la morte Rosa Antonia Invernizzi, moglie del titolare dell'esercizio pubblico.
Tra gli imputati proprio Roberto T., come dicevamo marito della vittima e titolare della struttura, che insieme al fornitore della stufa a pellet Maurizio B., dovrà ora difendersi dall'accusa di concorso in omicidio colposo. I due erano stati rinviati a giudizio lo scorso gennaio dal gup, su richiesta del pm Rosa Valotta.
II giudice Ambrogio Ceron lunedì mattina ha accolto le richieste del pm vpo Mattia Mascaro, dei difensori Marcello Perillo e Cristian Malighetti con Alberto Bonaiti e del legale di parte civile, Fabrizio Consoloni, costituitosi a nome dei familiari nei confronti dell'imputato Maurizio B.
Il procedimento è stato aggiornato al prossimo marzo 2014 a causa dell'imminente trasferimento del dottor Ceron. Sarà il suo successore a proseguire il dibattimento.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco