• Sei il visitatore n° 494.100.468
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 13 maggio 2013 alle 11:01

Garlate: discussioni in cc su palestra e tagli ai trasferimenti

Da una parte l’amministrazione comunale soddisfatta per un consuntivo 2012 ricco di investimenti e che ha saputo garantire servizi importanti per i cittadini, nonostante i tagli ai trasferimenti statali e il fatto che ora anche Garlate venga sottoposto ai vincoli del Patto di stabilità. Dall’altra la minoranza dell’ex sindaco Maria Tammi che, dopo aver votato contro affermando che il bilancio dell’anno passato manca di “un quid in più” ed è “fin troppo accorto”, ha chiesto spiegazioni sui tagli ai trasferimenti non chiaramente indicati a suo dire nello schema proposto.

Il sindaco Giuseppe Conti e l'ex sindaco Maria Tammi

Ma la discussione maggiore nel consiglio comunale di Garlate di venerdì 10 maggio si è svolta sul tema della palestra, il cui appalto è tuttora fermo poiché mancano all’appello circa 200.000 €, e che tornerà in consiglio prossimamente insieme all’architetto firmatario del progetto per chiarire una volta per tutte le responsabilità della vecchia amministrazione e di quella attuale. Pur risentendo della crisi economica che provoca un calo nelle entrate poiché diversi cittadini tardano a pagare alcune spese, i conti del comune relativi al 2012 si sono chiusi con un segno positivo e tante opere messe in atto prima dell’introduzione del Patto di stabilità.
“Abbiamo speso 50.000 € per gli alloggi comunali rimessi a servizio della comunità, altrettanti per il Punto gioco, entro la fine dell’anno riapriremo il Museo della Seta” ha spiegato il sindaco Giuseppe Conti. “Oltre 100.000 € sono state investite per la prevenzione da rischio idrogeologico in paese, abbiamo messo in sicurezza la Statale e sistemato la rotonda del Ruminon, oltre a tante altre piccole cose. Siamo soddisfatti perché, con l’ ampliamento della scuola, il nostro programma può dirsi quasi completo. La nostra è stata una politica attiva di bilancio, il paese migliora. Il futuro è incerto con i nuovi vincoli che ci saranno imposti e ulteriori 130.000 € di tagli ai trasferimenti statali, ma ci presentiamo ai cittadini con un bilancio in ordine”. Proprio sui tagli ai trasferimenti ha avuto luogo una discussione tra sindaco e ex sindaco, la quale ha spiegato di non vedere il dato di 80.000 € in meno dai documenti avuti, tirando in ballo anche la segretaria comunale. “I tagli sono stati compensati in parte con l’avanzo di amministrazione, e incrementando le aliquote IMU poiché i calcoli di entrata sui valori base dello Stato si sono rivelati sovrastimati” ha spiegato Conti. “I nostri cittadini hanno pagato 1 milione di euro, e gran parte di questa cifra è andata allo Stato. Sui soldi dei contribuenti non ci devono essere dubbi, pubblicheremo un resoconto sul sito comunale e interpelleremo gli uffici sulle dichiarazioni della minoranza”. Altra discussione sulla palestra. “Dispiace che certe opere in paese siano rimaste incompiute, abbiamo lasciato dei soldi in appalti aperti” ha spiegato Maria Tammi. “Come il progetto per l’ampliamento della scuola, su cui avevamo sollecitato a far partire il 1° lotto. Voi poi avete aggiornato il progetto, e i lavori non sono tuttora iniziati. Sulla palestra c’era un progetto da 600.000 € e ancora non si può usare”. Accuse rimandate al mittente dal sindaco, che ha parlato di un “appalto che grida vendetta. I soldi ereditati erano 300.000 € e sono stati spesi, il problema è che ce ne vogliono altri 200.000. L’appalto sarebbe stato da revocare interamente, ma è necessario dire le cose come stanno”. Per questo le parti si sono trovate concordi per discutere la cosa insieme al progettista. L’animata discussione sul consuntivo 2012 si è conclusa con il voto contrario della minoranza.
R.R.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco