Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 393.350.099
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 06/05/2021
Merate: 22 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 10 µg/mc
Lecco: v. Sora: 13 µg/mc
Valmadrera: 12 µg/mc
Scritto Lunedì 29 aprile 2013 alle 18:16

Merate: l’ing. De Nigris parla di reti, sviluppo ed energia

Le Smart Grid  ovvero l'evoluzione delle reti di distribuzione dell'energia elettrica, sono  state il tema di interesse della conferenza tenuta dall' Ing.Michele De Nigris a Merate,  presso l' Aula Magna degli istituti Agnesi e Viganò. Insieme al pubblico erano presenti personalità di alto profilo scientifico e manageriale, rappresentanti di RSE (Ricerca Sistema Energetico) e di Fondazione Politecnico di Milano. L' Ing. Ezio Cereda, collega dell'Ing. de Nigris, ha introdotto il protagonista della serata che ricopre l'incarico di  Direttore del dipartimento tecnologie per la trasmissione e distribuzione dell'energia nell'ambito di RSE .
RSE ha assunto, grazie all'Ing. De Nigris, un ruolo di rilevanza internazionale assumendo per conto del Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE) la guida di un gruppo ISGAN  (International Smart Grids Action Network) nel quale confluiscono i paesi membri del G20, con l'obiettivo di sviluppare tecnologie, standard e regole per i nuovi sistemi di energia. Il relatore ha evidenziato la grande rivoluzione in atto sulla rete elettrica, nata per fornire energia generata da poche grandi centrali a  puri consumatori, e che oggi se rve molti utenti che sono diventati al tempo stesso produttori con impianti fotovoltaici o eolici.
Poiché l'energia elettrica va erogata nel momento in cui accendiamo le nostre utenze (luci, elettrodomestici strumenti e macchine operatrici) si capisce come la complessità gestionale cresca quando compaiono in rete generatori comandati dal sole o dal vento. L'Ing  de Nigris ha poi presentato scenari futuri, nei quali ci libereremo dei caricatori oggi in uso per PC, telefonini, player, avendo una rete domestica con prese standard in corrente continua direttamente alimentate da celle solari.
Un'altra suggestiva visione è la nostra automobile elettrica, che sta 8 ore nel parcheggio presso una colonnina di ricarica e che diventa parte attiva nel momentaneo accumulo e rilascio di energia durante la giornata di sosta mentre siamo al lavoro. I molti altri temi toccati nella presentazione hanno suscitato l'interesse di un pubblico costituito da competenti curiosi e da utenti interessati ad aggiungersi alla schiera dei protagonisti del fotovoltaico.
Rispondendo alla domande molto specifiche e varie, l'Ing. de Nigris non ha mancato di evidenziare il ruolo di elevatissima competenza che l'Italia sta esibendo a livello mondiale nelle tecnologie dei sistemi di conversione (Inverter) e nello sviluppo dell' "Intelligenza di rete" necessaria per rendere stabili le reti così complesse.
Associazione correlata:
- La Semina
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco