Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 437.882.279
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 13 ottobre 2010 alle 18:40

Calolzio: evade dai domiciliari Latitante condannato a 1 anno

Un anno di reclusione. Questa la condanna emessa stamane nei confronti di un cittadino di origine marocchina tutt'ora in stato di latitanza. Il fatto risale al 15 luglio del 2007. Quel giorno due carabinieri di Calolziocorte si erano recati presso la residenza dell'extracee per verificare se stesse rispettando o meno l'obbligo di restare al domicilio impostagli dall'autorità giudiziaria a seguito di una condanna per spaccio di sostanze stupefacenti. Inizialmente i militari lo avevano trovato fuori dalla porticina del condominio mentre chiacchierava con un altro pregiudicato già noto alle forze dell'ordine. Intimatogli di rientrare rapidamente in casa in quanto non era nelle sue possibilità eludere gli arresti domiciliari, i militari se ne sono andati via. La sera però i carabinieri erano stati chiamati dalla moglie dell'uomo preoccupata perché questi non era rientrato. Interrogata dai carabinieri la donna aveva detto di temere che il marito fosse fuggito per tentare di tornare in Marocco. Dopo la testimonianza resa dal carabiniere che operò gli accertamenti il Giudice ha chiuso l'istruttoria dibattimentale condannando il marocchino ad un anno di reclusione. L'uomo è tuttora latitante.
Simone Bonfanti
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco