Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 415.866.707
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 03 aprile 2013 alle 18:42

Mauro Piazza: bene l'apertura il tunnel di Monza ma pensiamo anche a Lecco

In merito all’inaugurazione del tunnel di Viale Lombardia a Monza Mauro Piazza dichiara quanto segue:
 “Oggi, 3 aprile, dopo 5 anni di lavori, è stata inaugurata una delle opere fondamentali per i collegamenti lombardi: la riqualificazione di Viale Lombardia con la realizzazione della galleria di Monza alla presenza del governatore Roberto Maroni che permetterà di bypassare i semafori che hanno provocato per decenni gravi disagi alla circolazione della ss36.
Lo scopo del lavoro è quello di separare il traffico della ss36 dal traffico urbano, consentendo il passaggio nel tunnel di circa 70/80 mila veicoli al giorno che oggi viaggiano in superficie, liberando da traffico e smog i quartieri adiacenti a Viale Lombardia. Il  valore dell’investimento è pari a circa  330 milioni di Euro, ai quali ha contribuito anche Regione Lombardia.
Questa opera risulta essere di fondamentale importanza per i collegamenti da e verso Milano, avvicinando ancora più il capoluogo lombardo alla Provincia di Lecco, aumentando così la possibilità di sviluppo del turismo lecchese e di sfruttamento di uno dei più importanti eventi in programma: l’Expo2015.
E' quindi giusto salutare quest'opera che incide sulla quotidianità del trasporto di persone e di merci, nella direzione di diminuire una condizione di sfavore per i trasportatori e per le aziende della nostra Provincia, gravate da questioni di tempi e di costi.
Tuttavia mi preme ricordare, proprio nelle ore dell'inaugurazione, come il nostro territorio sia interessato da  altre importanti questioni infrastrutturali. Una è in via di definizione, grazie allo sforzo della Provincia che, uscendo dal patto di stabilità, ha deciso di dare comunque corso ai lavori della Lecco-Bergamo. Lavori che necessiteranno di ulteriori finanziamenti per l'ultimazione della tratta verso Bergamo. E su questo verificherò cosa può fare Regione Lombardia, con l'assessore Del Tenno.
Vi è poi, ed è qui la mia sottolineatura già della campagna elettorale, la necessità di soluzione per l'area del Meratese. La Provincia di Lecco ha continuato a prevedere la possibilità di allungamento della Tangenziale Est oltre Usmate, verso Calco. E' un progetto ambizioso, non di domani. Ma questo non ci solleva dalla responsabilità di "progettare" il territorio, creando la condivisione di un obiettivo infrastrutturale che riguarda molti Comuni, ancor prima che il reperimento delle risorse.
In questo senso mi voglio attivare in accordo con l'Amministrazione Provinciale per dare vita ad un percorso che partendo dallo stato dell'arte possa individuare i passaggi per capire quali margini di condivisione ci siano nella zona interessata.”
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco