• Sei il visitatore n° 495.863.520
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 02 aprile 2013 alle 08:39

Meratese: l'inverno ci lascia strade al limite della percorribilità, tra buche e ''cedimenti''

Nel migliore dei casi presentano le classiche “venature”, diciamo così fisiologiche, della stagione invernale. Ma non sono poche le strade del territorio meratese,  anche di grosso calibro e quindi percorse quotidianamente da migliaia di automobilisti, il cui manto stradale presenta addirittura avvallamenti, “scrostamenti” e buche che costringono allo “slalom” le vetture in transito, arrivando a mettere a dura prova gli ammortizzatori nel caso in cui, evitarli sia diventato ormai impossibile tanto è estesa la superficie rovinata. Gli effetti di un lungo inverno rigido che ha “regalato” anche abbondanti nevicate con la conseguente necessita di procedere alla rimozione dei comuni e alla “salatura” delle strade per evitare la formazione di ghiaccio, sono ora ben evidenti.

E se tanto si è già speso per supportare un “piano neve” che nella maggior parte dei casi si è rilevato efficace, con Comuni e Provincia costretti però a stanziare cifre superiori al preventivato, tanto ci sarebbe ora da investire per restituite al meratese arterie stradali meno simili al formaggio Emmental. Anche perché in vista dell’arrivo dell’ormai attesa bella stagione e dunque del ritorno in sella degli amanti dei bolidi a due ruote o semplicemente di chi, approfittando si un raggio di sole, abbandona la macchina per spostarsi in scooter, i rischi di cadute dovute alle pessime condizioni del manto della strada aumentano a dismisura. I vincoli dettati dal Patto di Stabilità permetteranno però ai comuni, per le vie di loro competenza, di mettere mano al portafoglio? E nelle casse della Provincia c’è abbastanza almeno per i “rattoppi” delle strade principali? E per le Statali, qualcuno penserà?

Al momento, sembrerebbe data per certa la sistemazione del tratto della ss342 compreso tra Olgiate e i comuni della Valletta che, effettivamente, appare il più “disastrato” di tutto il territorio con i pochi chilometri che separano Alduno di Santa Maria alla “rotonda dello Scarpone” già al limite della percorribilità con una serie di buche una dopo l’altra e “scrostamenti” del manto d’asfalto piuttosto evidenti e, soprattutto, pericolosi.

Come indicano infatti le linee della segnaletica orizzontale, rimaste “gialle” da tempo, si tratta di un’area di cantiere a cui, come ci aveva spiegato a suo tempo l’assessore con delega alle opere pubbliche dell’Unione della Valetta Mario Colombo, la Provincia, in primavera, dovrebbe mettere mano.

Per ora, ecco alcuni scatti delle strade del territorio:

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco