• Sei il visitatore n° 484.394.504
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 26 marzo 2013 alle 15:17

Torneo delle Regioni 2013

Tre vittorie (Juniores, Allievi e Calcio a cinque) e una sconfitta (Giovanissimi) per le rappresentative lombarde nella terza giornata di Torneo. Domani si torna in campo per l'ultima decisiva giornata di qualificazione. Tabellini e cronache delle gare su www.lnd.it/torneodelleregioni.

 

Cagliari, 25 marzo 2013 - Si è chiusa con i primi verdetti definitivi la terza giornata di gare della 52^ edizione del Torneo delle Regioni in corso di svolgimento in Sardegna. La pioggia ha condizionato lo svolgimento delle gare imponendo qualche ritardo sul calcio d'inizio, ma la scelta felice del Comitato Regionale sardo di far giocare le partite del Torneo sui campi in erba artificiale si è dimostrata la carta vincente della complessa macchina organizzativa della classica kermesse della Lega Nazionale Dilettanti. L'entusiasmo degli atleti provenienti da tutte le regioni d'Italia ha fatto il resto, scrivendo pagine di storia importanti per l'attività dilettantistica e giovanile di calcio e calcio a 5. In campo avversari e fuori dal campo amici e compagni di gioco, questo l'insegnamento che ogni anno viene vissuto e ribadito al Torneo delle Regioni. E l'edizione sarda non è da meno con il successo delle feste organizzate, raggruppamento per raggruppamento, tutte le sere a partire da sabato 23 marzo. Oggi è toccato alle squadre del girone collocato nel Sulcis con la sfilata per le vie di S. Antioco, domani è il turno di quelle di stanza ad Oristano che ascolteranno musica e degusteranno prodotti tipici in pieno centro cittadino. I risultati del campo hanno decretato il Lazio quale protagonista assoluto: dopo essere andato vicino all'en plein di vittorie nella giornata d'esordio, centra questo prestigioso obiettivo al secondo tentativo (nella seconda giornata ha osservato un turno di riposo, ndr). Vittorie preziose che rafforzano le convinzioni di una regione, da sempre protagonista della manifestazione. L'anno scorso è stata l'unica a portare a casa due trofei (nelle categorie Calcio femminile e Allievi) e quest'anno punta a confermarsi, se non a fare addirittura di meglio. Tra le ragazze, nella giornata in cui il calcio in rosa ha osservato il turno di riposo, i riflettori del palcoscenico se li sono guadagnati meritatamente le squadre del Calcio a 5 femminile. Insieme alla già qualificata Marche, il quadro delle semifinali è ormai completo: il Lazio, la Puglia e la Sicilia guadagnano il pass e si apprestano a dar vita ad una fase finale accesissima. Tutte e 4 le formazioni, infatti, sono esponenti di scuole e tradizioni di futsal molto importanti a livello italiano, anche tra le donne. Quella appena conclusa è stata la giornata delle rimonte e delle sorprese, in particolare nel girone A dove il Friuli Venezia Giulia ha estromesso la detentrice del trofeo, l'Abruzzo, grazie a una remuntada prodigiosa. Di questa vittoria però ne ha beneficiato il team pugliese che, pur riposando, ha staccato il biglietto per le semifinali. Le laziali, dal canto loro, hanno avuto agevolmente ragione di una pur gagliarda Calabria e si candidano prepotentemente per la vittoria tricolore con uno score nella fase eliminatoria davvero invidiabile: 11 reti segnate e sole 2 subite in 2 gare. Nel futsal maschile, invece, i giochi sono ancora tutti aperti. Un leggero vantaggio sulle altre lo ha accumulato il Veneto nel girone D, capolista a +4 dalla dirette inseguitrice (ma con una gara in più). Discorso diverso quello relativo ai campioni in carica della Sicilia che hanno quasi detto addio ai rinnovati nuovi sogni di gloria dopo la sconfitta maturata contro l'Umbria. La stessa incertezza sulle probabili qualificate alla seconda fase regna anche in tutte le categorie del Calcio a 11 dove alcune formazioni hanno convinto più di altre ma non hanno ancora staccato il biglietto per le semifinali.

 

GIOVANISSIMI - Una sorprendente Basilicata stende la capolista Lombardia e, seppur di misura, merita la copertina della categoria. Riposando la prima giornata, l'impatto nel Torneo dei lucani è stato devastante: dopo la vittoria all'esordio contro Trento si sono ripetuti contro i favoriti grazie alla rete su punizione dal limite di Franculli al 10' del primo tempo. Nell'altra gara, l'Umbria vince di rimonta contro la Sicilia, grazie alle reti di Bertini e Cianchetta, agganciando anch'essa la prima posizione in classifica. Entrambe le segnature sono arrivate nel secondo tempo ed hanno vanificato il vantaggio siciliano ad inizio gara firmato da Abbate. Nel girone A, i padroni di casa del Friuli Venezia Giulia superano la Puglia di misura e rientrano in gioco per la qualificazione. Dovranno però vedersela con la selezione dell'Alto Adige che oggi ha vinto  2-1 contro l'Abruzzo. Nella sfida di domani in palio molto di più dei 3 punti. Nel girone B, grande prova di forza dei laziali che sotto di due reti rimontano e poi dilagano. Sugli scudi i realizzatori Nolano e Ripa che segnano una doppietta per uno nei complessivi sei gol della formazione allenata da Dagianti. Pareggio spettacolo nella sfida tra Piemonte Valle d'Aosta e Liguria che terminano sul 2-2 giocando ad alti livelli un tempo per parte. I piemontesi sembrano aver intrapreso la strada giusta, portandosi sul 2-0 nella prima mezz'ora, ma nella ripresa i liguri si fanno più intraprendenti e riescono a recuperare lo svantaggio. Nel girone D, la corazzata Veneto (a punteggio pieno) si conferma leader superando per 2-1 le Marche con la doppietta di Pezzato. Inutile il tentativo di rimonta dei marchigiani che riaprono il match a pochi minuti dal triplice fischio finale su calcio di rigore. Per il passaggio del turno, domani sarà decisiva la sfida contro la Campania.

 

ALLIEVI - In Piemonte Valle d'Aosta-Liguria, terminata 4-1, Barbero cala il tris. Praticamente fa tutto lui decidendo un match dominato dalla formazione biancorossa che colpisce anche tre legni in una partita piena di spettacolo ed occasioni da gol. Stesso risultato, in favore del Lazio, nell'altra sfida del girone B con la formazione di Rossi che domina in lungo e in largo, meritando vittoria e primo posto a punteggio pieno dopo due gare. La Puglia pareggia con il Friuli Venezia Giulia grazie alla rete di Lopez e questo gli basta per guadagnare la testa del girone A. I ragazzi di Petric non riescono ad approfittare delle occasioni che creano e in fase difensiva non sono perfetti. Hanno pesato anche gli infortuni, senza Sakaieva già rientrato a casa, di Guizzo e Cudicio. Di contro i pugliesi sono in piena corso qualificazione, in un raggruppamento che, oltre alla Sardegna, annovera anche l'Abruzzo in vetta a quota 6 punti. Gli abruzzesi rifilano un sonoro poker alla formazione del CPA Bolzano, di Iallonardi (doppietta), Capodacqua e Cinquegrana le reti che non lasciano scampo agli alto atesini. Nel girone C, l'Umbria cede il passo alla Sicilia in una partita vibrante, soprattutto nella prima frazione dove i giallorossi passano con Cozza e Duro che vanificano il momentaneo gol del pareggio umbro firmato da Aquilini. Mentre la Lombardia supera la Basilicata e s'invola in cima alla classifica a quota 7 punti. Da segnalare la doppia parata di Tanghetti sul rigore calciato dal lucano D'Andrea in avvio di gara, poi nel secondo tempo si vede la migliore Lombardia che prima raggiunge il pareggio con Galtarossa e poi mette la freccia nel finale con Plodari. Nel girone D, il Veneto ribalta lo svantaggio iniziale contro le Marche terminando il match sul 3-1 (reti di Zottino, Mercadanti e Cecchel). La vittoria contro la Toscana, infine, riporta in corsa l'Emilia Romagna di mister Trapella.

 

JUNIORES - Una giornata senza mezze misure la terza della categoria Juniores che non ha fatto registrare alcun pareggio. Tutte vittorie che invece di chiarire le sorti dei gironi hanno confuso ancora di più le idee. Buon segno, significa che il livello si è alzato e i giochi si decideranno solo all'ultimo atto. Nel girone A Puglia e Friuli V.G. non hanno fatto molto per vincere, complice il vento e forse anche la paura di perdere. La partita sarebbe scivolata verso un pareggio anonimo se il classico episodio allo scadere non avesse cambiato le sorti del match. Un fallo ingenuo, il rigore trasformato da Kamano e i pugliesi si ritrovano soli in cima alla classifica. L'Abruzzo si rilancia in classifica grazie ad una partenza sprint condita da due gol. Il calo di concentrazione nel secondo tempo poteva costare caro perché il Bolzano prima spreca un rigore con Filippin poi segna il gol della speranza. Sarebbe stata una punizione troppo severa per gli abruzzesi che hanno sempre cercato di costruire gioco. Nel girone B questa giornata ha rimescolato le carte. Il Lazio era costretto a vincere per tenere accese le speranze e così ha fatto nonostante le condizione climatiche avverse. Il Molise ha retto un tempo poi Attili nel primo quarto d'ora della ripresa ha impresso il proprio marchio sul match assicurando ai suoi tre punti di vitale importanza. Fondamentale anche il successo ottenuto in rimonta dal Piemonte sulla Liguria che era andata sopra di due lunghezze. Reazione d'orgoglio dei sabaudi con Colaianni e Naturale (due volte ) nella ripresa. Cinico il Piemonte, ingenua la Liguria. La giornata riguardante il girone C ha decretato ufficialmente l'uscita dalla manifestazione della detentrice del trofeo, un'Umbria che ha perso la terza gara di fila davanti a una Sicilia che si è dimostrata concentrata e cinica colpendo quando ha potuto. In poco più di un tempo i ragazzi di Valenti hanno spento le speranze umbre rilanciandosi in classifica. Ne approfitta la Lombardia per piazzare l'allungo vincente malgrado la Basilicata abbia opposto una fiera resistenza per un tempo. Poi la fisicità e l'efficacia sui calci piazzati dei lombardi ha fatto la differenza. In contropiede Pesce e Bettoni (due volte) hanno arrotondato il punteggio. Il girone D è l'unico che ha confermato le intuizioni della vigilia. Il Veneto ha vinto la sua terza gara di fila con le Marche che hanno buttato al vento la gara. Un match indubbiamente controllato per larghi tratti dai veneti grazie ai gol di Boudraa e Salvadori poi un rigore trasformato dalle Marche ha riacceso la sfida fino all'epilogo rocambolesco. In piena zona Cesarini Ciotti compie un fallo ingenuo, espulsione e rigore con Ciucci che manda alle stelle il penalty, il Veneto in paradiso e le Marche all'inferno. Deve mangiarsi le mani anche l'Emilia Romagna che nel derby dell'Appennino poteva fare il salto di qualità e invece è stato annichilito da una tonica Toscana che ha sfoggiato un Bernini in gran forma (due gol).

 

CALCIO A 5 MASCHILE - Il futsal si rivela sempre una disciplina ricca di sorprese, la terza giornata del girone C è la prova lampante, l'Umbria stende 4-2 la detentrice del trofeo Sicilia spingendola ai margini della classifica. La squadra di Massini si è rifatta della semifinale persa con i siciliani nella scorsa edizione. Gli umbri hanno costruito la vittoria negli ultimi due minuti del secondo tempo completando una rimonta prodigiosa. Quattro marcatori diversi son finiti nel tabellino, segno di una rosa ricca di qualità. Ma gli umbri devono fare i conti con la Lombardia che rimane in coabitazione in testa alla classifica spuntandola sulla Basilicata al termine di un'altra partita da batticuore. Primo tempo con i ragazzi di Carbone che cercano di scappare sempre ripresi dai lombardi. Ad inizio della ripresa come spesso succede nel futsal chi ne ha di più prende il sopravvento così la Lombardia piazza i colpi dell'apparente ko. Basta un calo nella seconda meta del tempo ed ecco che la Basilicata si rifà sotto ma è troppo tardi. Esposito ne segna quattro per la Lombardia nei momenti topici del match, per i lucani decisive le quattro reti di De Fina per rimanere aggrappati al match. Il Veneto sembra abbia tutte le intenzioni di essere protagonista in questa edizione facendo suo un match complicato con la bella formazione delle Marche. I veneti sono riusciti a rendere facile quello che non è vincendo per 5-2 (girone D). Dopo un primo tempo equilibrato terminato sul 2-2 con i marchigiani in veste di lepre nella ripresa i veneti hanno cambiato ritmo gonfiando la rete nei momenti chiave. Cinque marcatori diversi per il Veneto, segno che la squadra ha qualità da vendere. Nell'altra partita del girone ruggito della Toscana che si rilancia battendo per 6-4 l'Emilia R. al termine di una partita pazza e divertente. Pochi tatticismi e tanta voglia di segnare hanno prodotto dieci gol, da sottolineare il poker del toscano Berti che ha marchiato a fuoco il match.

 

CALCIO A 5 FEMMINILE - E' stata la giornata delle rimonte e delle sorprese. Nel Girone A il Friuli V.G. ha estromesso la detentrice del trofeo Abruzzo grazie a una remuntada prodigiosa. L'avvio convincente delle abruzzesi non è bastato, un 3-1 a metà primo tempo che ha forse illuso le favorite. Ma il carattere delle Friulane ha fatto prodotto quattro reti in meno di dieci minuti stravolgendo il canovaccio del match. L'Allungo decisivo lo mette a segno Calamo al 5' della ripresa. Ne beneficia così la Puglia che per il secondo anno di fila passa il turno. Il Lazio calcio a cinque femminile (girone B) si conferma squadra solida e affidabile ed anche in questa edizione come nella scorsa accede alle semifinali grazie alla vittoria nello scontro diretto con la Calabria che le ragazze di Caprari hanno dominato con un perentorio 5-2. L'obiettivo ora è superare la soglia psicologica delle semifinali contro le Marche. Entrambe le formazioni ci sono sembrate le più complete e organizzate, la sfida sarà tutta da seguire tra due regioni che stanno dimostrando la crescita qualitativa del futsal femminile. La Sicilia c5 femminile prende il posto del maschile e regala un sorriso all'isola qualificandosi per le semifinali con un colpo di reni finale che ha permesso alle siciliane di superare per 4-3 un sorprendente CPA Trento (girone C). Dopo un primo tempo impresso a fuoco dalle trentine avanti di tre reti grazie anche alla doppietta della Manica, nel secondo tempo è scesa in campo una Sicilia trasformata. Il recupero si è completato a pochi secondi dalla sirena finale grazie al timbro della Steno. Fa rumore la sconfitta dell'Abruzzo contro il Friuli Venezia Giulia, la detentrice del trofeo deve cedere lo scettro . Così vedremo una semifinale Puglia-Sicilia tutta da scoprire, la prova che questa disciplina è in continuo divenire.

 

LA COMUNICAZIONE - In occasione della 52ª edizione del Torneo delle Regioni, la Lega Nazionale Dilettanti conferma il grande spiegamento di forze in termini di comunicazione. Per dare ampio risalto alla manifestazione, la LND ha confermato, oltre al un puntuale aggiornamento del sito dedicato (www.lnd.it/torneodelleregioni) dove poter prendere visione delle cronache e dei tabellini delle gare quasi in tempo reale, l'appuntamento giornaliero con le clip del Torneo attraverso le immagini della trasmissione TDR Tv on line ogni sera sul player youtube e sulla pagina facebook della LND (facebook.com/LND.paginaufficiale). Inoltre gli atleti e tutti gli addetti ai lavori presenti in Sardegna avranno a disposizione un quotidiano gratuito di ben 20 pagine, distribuito negli hotel (Torneo delle Regioni News) e disponibile in formato pdf anche sul sito ufficiale. Per visualizzare i risultati delle gare sarà possibile seguire il Live Match sull'app gratuita iLnd oltre ad alcune curiosità che troveranno spazio sull'account twitter ufficiale #LegaDilettanti.

 

CALCIO A 11 JUNIORES

 

Risultati Terza Giornata

Girone A

Puglia-Friuli Venezia Giulia               1-0

CPA Bolzano-Abruzzo                                    1-2

Classifica: Puglia* 7, Sardegna 4, Friuli Venezia Giulia, Abruzzo* 3, CPA Bolzano 0

Così in campo domani (h 15:30): Abruzzo-Sardegna (Monastir), Friuli Venezia Giulia-CPA Bolzano (Ferrini); riposa: Puglia

Girone B

Molise-Lazio                                      0-2

Piemonte Valle d'Aosta-Liguria                    3-2

Classifica: Calabria, Lazio 4, Piemonte Valle D'Aosta 3, Liguria*, Molise* 2

Così in campo domani (h 15:30): Liguria-Calabria (Calasetta), Lazio-Piemonte Valle d'Aosta (S. Anna Arresi); riposa: Molise

Girone C

Umbria-Sicilia                                                1-3

Basilicata-Lombardia                        0-5

Classifica: Lombardia* 7, CPA Trento, Sicilia 4, Basilicata* 1, Umbria* 0

Così in campo domani (h 15:30): Lombardia-CPA Trento (Triei), Sicilia-Basilicata (Arzana); riposa: Umbria

Girone D

Emilia Romagna-Toscana                  1-4

Marche-Veneto                                 1-2

Classifica: Veneto* 9, Emilia Romagna*, Campania, Toscana 3, Marche 0

Così in campo domani (h 15:30): Veneto-Campania (Arborea), Toscana-Marche (Santa Giusta); riposa: Emilia Romagna

* una gara in più

 

CALCIO A 11 ALLIEVI

 

Risultati Terza Giornata

Girone A

Puglia-Friuli Venezia Giulia   1-1

CPA Bolzano-Abruzzo                         0-4

Classifica: Abruzzo* e Sardegna 6 punti, Puglia* 4, Friuli Venezia Giulia e CPA Bolzano 0

Così in campo domani (h 11:15): Abruzzo-Sardegna (Monastir), Friuli Venezia Giulia-CPA Bolzano (Ferrini); riposa: Puglia

 

Girone B

Molise-Lazio                           1-4

Piemonte Valle d'Aosta-Liguria         4-1
Classifica: Lazio 6 punti, Piemonte Valle d'Aosta 4 , Liguria* 3, Calabria 2, Molise* 1
Così in campo (h 11:15): Liguria-Calabria (Calasetta), Lazio-Piemonte Valle d'Aosta (S. Anna Arresi); riposa: Molise

 

Girone C

Umbria-Sicilia                                    1-2

Basilicata-Lombardia             1-2

Classifica: Lombardia* 7 punti, Sicilia 4, Umbria* e CPA Trento 3, Basilicata 0

Così in campo (h 11:15): Lombardia-CPA Trento (Triei), Sicilia-Basilicata (Arzana); riposa: Umbria

 

Girone D

Emilia Romagna-Toscana      3-2

Marche-Veneto                      1-3

Classifica: Veneto° 6 punti , Emilia Romagna* 4, Toscana 3, Campania 2, Marche 1

Così in campo (h 11:15): Veneto-Campania (Arborea), Toscana-Marche (Santa Giusta); riposa: Emilia Romagna

 

* una gara in più

 

CALCIO A 11 GIOVANISSIMI

 

Risultati Terza Giornata

Girone A

Puglia-Friuli Venezia Giulia               0-1

CPA Bolzano-Abruzzo                                    2-1

Classifica: CPA Bolzano, Friuli Venezia Giulia e Puglia* 4, Sardegna 2, Abruzzo* 1

Così in campo (h 9:15): Abruzzo-Sardegna (Monastir), Friuli Venezia Giulia-CPA Bolzano (Ferrini); riposa: Puglia

Girone B
Molise-Lazio                                      2-6
Piemonte Valle d'Aosta-Liguria                    2-2
Classifica: Lazio 6 punti, Piemonte Valle d'Aosta 4, Calabria 3, Liguria* 2, Molise* 1
Così in campo (h 9:15): Liguria-Calabria (Calasetta), Lazio-Piemonte Valle d'Aosta (S. Anna Arresi); riposa: Molise

Girone C
Umbria-Sicilia                                    2-1
Basilicata-Lombardia                                    1-0
Classifica: Lombardia*, Umbria* e Basilicata 6, CPA Trento e Sicilia 0
Così in campo (h 9:15): Lombardia-CPA Trento (Triei), Sicilia-Basilicata (Arzana); riposa: Umbria

Girone D
Emilia Romagna-Toscana                  1-2
Marche-Veneto                                             1-2
Classifica: Veneto* 9 punti, Emilia Romagna*, Toscana e Campania 3, Marche 0
Così in campo (h 9:15): Veneto-Campania (Arborea), Toscana-Marche (Santa Giusta); riposa: Emilia Romagna

* una gara in più

 

CALCIO A 11 FEMMINILE

 

Girone A

Classifica: Friuli Venezia Giulia e Sardegna 4 punti, CPA Bolzano 3, Abruzzo 0

Così in campo (h 10:30): Friuli Venezia Giulia-Abruzzo (Burcei), Sardegna-CPA Bolzano (Muravera)

Girone B
Classifica: Lazio e Piemonte Valle D'Aosta 4 punti, Liguria 3, Molise 0
Così in campo (h 10:30): Liguria-Lazio (S. Antioco), Molise-Piemonte Valle d'Aosta (Giba)

Girone C
Classifica: CPA Trento e Umbria 3 punti, Lombardia 2, Sicilia 1
Così in campo (h 10:30): Umbria-Lombardia (Lanusei), Sicilia-CPA Trento (Girasole)

Girone D
Classifica: Emilia Romagna e Veneto 4, Campania e Toscana 1
Così in campo (h 10:30): Veneto-Emilia Romagna (Barumini), Campania-Toscana (Samugheo)

CALCIO A 5 MASCHILE

 

Risultati Terza Giornata

Girone A

Puglia-Friuli Venezia Giulia               4-3

CPA Bolzano-Abruzzo                                    3-13

Classifica: Sardegna, Puglia* 6, Abruzzo* 4, Friuli Venezia Giulia 1, CPA Bolzano 0

Così in campo: (ore 09:00) Abruzzo-Sardegna (Sinnai), (ore 11:30) Friuli Venezia Giulia-CPA Bolzano (Sinnai); riposa: Puglia

Girone B
Molise-Lazio                                      2-4
Piemonte Valle d'Aosta-Liguria                    3-1
Classifica: Calabria, Lazio 6, Liguria*, Piemonte Valle D'Aosta 3, Molise* 0
Così in campo: (ore 09:00) Liguria-Calabria (Carbonia), (ore 11:30) Lazio-Piemonte Valle d'Aosta (Carbonia); riposa: Molise

Girone C
Umbria-Sicilia                                                4-2
Basilicata-Lombardia                                    6-7
Classifica: Lombardia*, Umbria* 7, Basilicata 3, Sicilia, CPA Trento 0
Così in campo: (ore 09:00) Lombardia-CPA Trento (Lanusei), (ore 11:30) Sicilia-Basilicata (Lanusei); riposa: Umbria

Girone D
Emilia Romagna-Toscana                  4-6
Marche-Veneto                                 2-5
Classifica: Veneto* 7, Marche, Campania e Toscana 3, Emilia Romagna* 1
Così in campo: (ore 09:00) Veneto-Campania (S. Nicolò d'Arcidano), (ore 11:30) Toscana-Marche (S. Nicolò d'Arcidano); riposa: Emilia Romagna

* una gara in più

 

CALCIO A 5 FEMMINILE

 

Risultati Terza Giornata
Girone A
Friuli Venezia Giulia-Abruzzo                        6-5
Classifica: Puglia 4 punti, Friuli V.G. 3, Abruzzo 1

Girone B
Lazio-Calabria                                               5-2
Classifica: Lazio 6 punti, Calabria 3, Sardegna 0

Girone C
CPA Trento-Sicilia                              3-4
Classifica: Sicilia 6 punti, CPA Trento 3, Basilicata 0

Girone D
Classifica: Marche 6 punti, Veneto 3, Emilia Romagna e Campania 1
Così in campo (h 10:30): Veneto-Campania (Marrubiu), Marche-Emilia Romagna (Marrubiu)
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco