• Sei il visitatore n° 506.734.751
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 07 marzo 2013 alle 19:13

Garlate: massima attenzione per traffico e rifiuti al ''Mc''

Le “lamentele” giunte all’amministrazione di Garlate in merito al nuovo complesso commerciale sorto lungo Via Statale riguardano principalmente due aspetti: l’aumento di traffico che l’apertura di McDonald’s avrebbe portato con sé e la presenza di rifiuti gettati da alcuni avventori della nota catena in luoghi esterni all’area interessata dal complesso prefabbricato. Quest’ultimo è stato segnalato all’amministrazione dall’ente gestore del centro sportivo adiacente, e la giunta guidata da Giuseppe Conti sta monitorando la situazione. Alcuni interventi “risolutori” sono già in programma, come la presenza di addetti che eviteranno che si creino code a causa della corsia del McDrive indirizzando le auto nel posteggio, o l’attivazione di telecamere e agenti di Polizia “ad hoc” per multare chi svolta a sinistra provenendo da Lecco. Saranno poi messe alcune piante per schermare l’eccessiva illuminazione che disturba le abitazioni confinanti. Il primo cittadino, che ha già affrontato la tematica con la sua giunta, spiega i pro e i contro del piano attuativo ancora in piena fase di realizzazione. “Numerosi sopralluoghi "in corso d'opera" sono stati compiuti per considerare e monitorare vari aspetti: traffico e mobilità, impatto con gli edifici preesistenti, realizzazione della parti pubbliche, sicurezza. Il recupero di un'area degradata e abbandonata come era rimasta per almeno 20 anni sta riuscendo, la nuova pista ciclopedonale assicurerà la fruibilità pubblica. Da un punto di vista architettonico la struttura appare contenuta e non invasiva. La piantumazione dovrebbe "schermare" gli effetti dell’illuminazione esterna verso le abitazioni più vicine, e per quanto concerne la sicurezza sono stati attivati telecamere e vigilanza e verrà realizzata una recinzione con reti e siepi”.
La questione del traffico e della sosta era uno dei punti nodali del progetto, evidenziato anche in consiglio comunale quando esso è stato approvato. “I problemi principali si sono verificati nei "picchi" della affluenza, in particolare nella fascia preserale (ore 19.00 / 20.30) del fine settimana e sono derivati dall'accumulo delle macchine in attesa di poter usufruire del Mac Drive, perchè qualche veicolo si è fermato in attesa sulla corsia verso Lecco della provinciale provocando rallentamenti. Per ovviare a questo inconveniente dal prossimo fine settimana i responsabili hanno assicurato per quelle ore la presenza di uno o più addetti. Un fenomeno che va considerato è la sosta a destra, non consentita, a lato della provinciale in direzione Olginate di fruitori che accedono all’area a piedi. Verificheremo la necessità di porre in opera dissuasori stabili. Il divieto di svolta a sinistra non viene inoltre rispettato da tutti. Ancora non si sono previsti dissuasori fissi lungo la linea di separazione centrale per motivi di sicurezza, e si è cercato di ovviare a questo problema con la presenza della Polizia locale e delle altre forze dell'ordine e l'attivazione di telecamere dedicate per l'elevazione di contravvenzioni. Se il fenomeno persisterà in maniera rilevante ridiscuteremo con la Provincia altre misure dissuasive”.
Altro problema quello dei rifiuti. “Quelli delle consumazioni vengono lasciati sulle strade e sulle aree a parcheggio nelle vicinanze. Si è chiesto un potenziamento delle attività di prevenzione e di pulizia esterna ai responsabili. Questo luogo si sta dimostrando un punto di attrazione importante ed è di fatto già un riferimento sociale, non solo per i giovani ma per tutte le fasce di età e anche per le famiglie. La nuova struttura è divenuta subito una nuova polarità comunale e sovracomunale: una caratteristica destinata a rafforzarsi con la fruibilità dell'area verde e l'arrivo della bella stagione. Positivo l'impatto sull'occupazione: una ventina i nuovi assunti, di cui come prevedono gli accordi stipulati una dozzina di Garlate. L'obiettivo degli accordi è quello di garantire il massimo della nuova occupazione con una ventina di nuove assunzioni totali riservate ai garlatesi, compreso il nuovo esercizio commerciale in fase di costruzione. Da verificare invece in un arco di tempo più vasto sono le possibili ricadute negative relative agli esercizi già esistenti, anche se la differenza di offerta dovrebbe garantire a regime meno problemi di quelli paventati. Assicuriamo attenzione anche in questo senso”. L’esercizio commerciale ha aperto lo scorso 20 febbraio, ed è “sorvegliato speciale”.
R.R.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco