Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 414.487.615
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 07 marzo 2013 alle 19:06

Malato, non può testimoniare. Il Giudice: udienza a casa sua

E’ ancora lucido e ben presente, ma impossibilitato a deambulare. Difficile quindi che la parte offesa possa testimoniare in aula e per ovviare al problema, il tribunale di Lecco escogita una soluzione: raggiungere il teste direttamente a casa sua. La curiosa richiesta, avanzata oggi dagli avvocati, è stata presentata in mattinata davanti al giudice Guido Lomacci, che ha accolto la proposta di effettuare la prossima udienza direttamente nell’abitazione della parte lesa. Il prossimo 11 aprile, alle ore 15, il giudice e gli avvocati si trasferiranno quindi a Barzio, dove è residente l’anziano che aveva dichiarato di essere stato truffato, art. 624 del codice penale, querelando successivamente l’imputato. Quest’ultimo, infatti, sembrerebbe aver venduto all’uomo apparecchi per l’udito, traendolo in inganno e richiedendo una somma spropositata. La versione dei fatti, esposta dall’anziano, verrà quindi raccolta il prossimo mese, quando il salotto di casa della parte lesa sarà trasformato in una vera e propria aula di tribunale.
C.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco