• Sei il visitatore n° 476.814.681
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 12 febbraio 2013 alle 19:52

1270 utenti in cura al SerT nel 2012 per dipendenze. Per alcool e droghe tanti 40enni, ma crescono i giovani. Eroina la più usata

696 sono le persone in cura per una dipendenza da sostanze stupefacenti, 419 per quella da alcool, cui si aggiungono 75 individui che hanno chiesto un aiuto specialistico per sconfiggere il "vizio" del tabacco e 80 per combattere quello del gioco. L'attività del SerT (Servizio per le tossicodipendenze) dell'Asl di Lecco, attiva nei tre presidi del capoluogo provinciale, di Merate e di Bellano, si conferma in crescita con un numero complessivo di utenti di 1270 nel corso del 2012 (1227 nel 2011).
Abuso di alcool, sostanze stupefacenti, tabacco e "gioco" sono problematiche molto diverse tra loro, ma che hanno in comune lo stato di dipendenza, fisica o psicologica, che possono indurre nelle persone. Alcune di esse, da sole o grazie all'aiuto di famigliari e personale medico o socio sanitario, accettano di essere aiutate da personale specialistico per uscire da una situazione che può seriamente compromettere la loro vita e quella di chi gli vive accanto.
Questi i dati relativi all'attività del SerT nel 2012 in provincia di Lecco:

ALCOLOGIA:
Il numero di utenti in cura per una dipendenza da sostanze alcoliche sono diminuiti leggermente a Lecco (315 gli utenti 2012, 333 l'anno precedente), mentre hanno subito un incremento nella sede del SerT di Merate. Qui sono infatti 104 le persone che hanno accettato un "aiuto" per sconfiggere il problema, a fronte di 92 utenti del 2011.
Questo il confronto sull'utenza dei due presidi, negli ultimi due anni:

 

Si nota immediatamente come la grande maggioranza di chi è in cura per dipendenza da alcool sia di sesso maschile, mentre la fascia di età più presente è quella tra i 40 e i 49 anni. "A Lecco 102 persone rientrano in questa fascia di età, 71 hanno fra i 30 e i 39 anni, 60 sono oltre i 60 anni, 59 tra i 50 e i 59, 23 fra 20 e 29 anni" ha spiegato la dottoressa Sandra Marabelli, responsabile del servizio. "A Merate sono 34 gli utenti in cura compresi nella fascia d'età 40-49, 24 tra 50 e 59, 22 tra 30 e 39, 20 over 60 e 4 tra i 20 e i 29 anni. Il trattamento per tutte le fasce di età è il medesimo, si agisce dal punto di vista medico, con farmaci, e sotto l'aspetto psicologico con colloqui e incontri specifici". Ma l'attività del SerT in questo settore è fatta anche di prevenzione, attraverso corsi e incontri formativi per persone che hanno perso la patente a causa della guida con un tasso alcolico nel sangue superiore a 0,5 g/l. "Nel 2012 abbiamo effettuato corsi formativi per oltre 400 persone, non in carico presso il SerT ma per i quali svolgiamo questa attività preventiva".

TOSSICODIPENDENZA:
I dati del 2012 riflettono una sostanziale staticità nel numero degli utenti in carico al SerT lecchese per quanto riguarda la dipendenza da sostanze stupefacenti, dove comunque si sono verificati numerosi nuovi accessi al servizio. Ma in numero minore rispetto al 2011. Nel corso dell'ultimo anno nei tre presidi di Lecco, Merate e Bellano 132 persone, in netta prevalenza maschi, si sono rivolti al servizio Asl, contro le 150 del 2011. Un dato che fa riflettere sulla difficoltà, per questo tipo di dipendenze, di far sì che chi ne è affetto riconosca di avere un problema.

Questo il dato complessivo dell'attività per il 2012:

"I dati riflettono solo una percentuale della diffusione del problema, non danno la fotografia del fenomeno sul territorio" ha spiegato la dottoressa Marabelli. "Il sommerso in questo caso è purtroppo alto, e la tossicodipendenza è un fenomeno variegato in cui si possono presentare problemi con più sostanze. Soprattutto in età giovanile la collaborazione delle famiglie, così come di altri enti in contatto con queste persone, è fondamentale. La resistenza iniziale ad accedere ai nostri servizi è ancora presente, ma sta aumentando la consapevolezza delle persone riguardo a questi problemi".
Guardando la tabella si nota come tra i nuovi utenti che hanno avuto accesso al servizio nel 2012 la maggior parte sia costituito da giovani tra i 20 e i 24 anni (mentre tra gli utenti già in carico sono presenti soprattutto over 39). Un dato che riflette un maggiore avvicinamento dei giovani con problemi alle terapie proposte dal SerT.
"Il trattamento è sia farmacologico che psico socio educativo, ma il lavoro del SerT inizia prima, per portare le persone alla consapevolezza della dipendenza. È importante far conoscere il fenomeno, e pensare anche a un "dopo" con programmi di reinserimento lavorativo".

Osservando i dati relativi all'utenza nei tre presidi, si vede come la prevalenza maschile sia un elemento comune agli utenti, mentre l'età del primo "approccio" al servizio è bassa e raggiunge la fascia tra i 15 e i 19 anni a Lecco, dove nell'ultimo anno 20 giovanissimi sono stati alle prese con la dipendenza da alcolici.
Questi i dati in merito all'età degli utenti nei tre presidi:

È l'eroina la sostanza più usata dai tossicodipendenti sul territorio (molti sono i casi di utilizzo di più sostanze), mentre nei diversi presidi le percentuali delle altre sostanze utilizzate cambiano da luogo a luogo. A Lecco e Bellano è la cocaina la seconda sostanza più utilizzata, mentre a Merate sono i cannaboidi i più diffusi tra gli utenti in cura.
Questo il dettaglio delle sostanze:

Nei tre presidi il livello di scolarità delle persone in cura è per lo più di licenza media inferiore:

 

Predominano nettamente gli uomini non sposati:

 

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, la maggior parte dei tossicodipendenti in Provincia di Lecco ha un lavoro (anche se il secondo dato più rilevante è in genere quello dei disoccupati). A Merate sono presenti anche due casalinghe (categoria assente negli altri due presidi) e 6 persone nella categoria pensionato/invalido (5 a Lecco).

 

 

TABACCO:
Questa dipendenza, trattata a Merate dall'equipe diretta dal dottor Franco Riboldi, ha visto nel 2012 una utenza di 75 persone, per lo più uomini e over 35. è più difficile infatti che un giovane si rivolga al centro per curare quello che ancora viene vissuto da molti come un piacevole vizio. Il dato è in crescita rispetto al 2011 (una cinquantina gli utenti), segno che sta aumentando la consapevolezza dei rischi per la salute legati al tabagismo.

 

Articoli correlati:
07.02.2013 - Provincia: cresce il numero di utenti in dipendenza da ''gioco'' tanti gli uomini fra i 40 e 60 anni. Obiettivo informare sui rischi
R.R.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco