Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 414.482.633
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 01 ottobre 2010 alle 19:15

Cernusco: furto  di bobine di rame e attrezzi al catenificio Regina. I ladri forzano il cancello e se ne vanno con un camion di oro rosso da 50mila euro


Ammonta a 50mila euro circa il danno subito dal catenificio Regina di Cernusco Lombardone. Un colpo ingente quello che ignoti malviventi nella notte tra giovedì 30 settembre e venerdì 1 ottobre hanno messo a segno agendo indisturbati e fuggendo poi senza essere visti. Stando alla prima ricostruzione effettuata dalle forze dell'ordine i ladri sarebbero entrati in azione nel cuore della notte, ad un'ora imprecisata e comunque quando nei paraggi di Via Monza c'è poco movimento. A bordo di un camion o di un grosso furgone la banda, dopo aver forzato il cancello carraio e la porta principale che conduce all'interno di un capannone, ha puntato dritto a delle bobine in rame. Un colpo probabilmente già preparato e studiato nei minimi dettagli tanto che i ladri sono stati in grado di agire indisturbati e non hanno perso tempo alla ricerca della merce da asportare. Come dicevamo è stato il rame il principale oggetto delle mire degli sconosciuti che, oltre ad alcune bobine, sembra lo abbiano anche "sfilato" da alcuni cavi che erano già stati lavorati ed erano pronti per essere utilizzati dagli operai. Sul furgone sono finiti anche attrezzi vari per un ammontare complessivo di 50mila euro. il furto è avvenuto senza che nessuno si accorgesse di nulla. Questa mattina alla riapertura, i cancelli forzati e la sparizione del materiale all'interno del capannone ha fatto subito capire del passaggio notturno di una banda di malviventi.

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco