• Sei il visitatore n° 476.766.861
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 11 dicembre 2012 alle 16:42

Bellano: agli arresti domiciliari da 14 minuti esce per comprare le sigarette. In manette

Il tribunale di Lecco
14 minuti, una specie di record per una libertà del tutto provvisoria.
La vicenda, che risale a ieri, lunedì 10 dicembre, vede protagonista Paolo R., 39enne di origini pugliesi ma residente a Bellano.
Detenuto nel carcere di Monza da luglio per una vicenda di spaccio di droga, l'uomo ha ottenuto dal gip gli arresti domiciliari.
Così lunedì pomeriggio gli agenti della Polizia penitenziaria dell'istituto monzese lo hanno accompagnato a casa. Erano le 15, minuto più, minuto meno. Sta di fatto che nemmeno un quarto d'ora più tardi, precisamente alle ore 15,14, Paolo R. è finito nuovamente in manette.
L'uomo si era infatti allontanato da casa per soddisfare un suo vizio: il fumo. Il 39enne lo ha spiegato questa mattina al giudice Gianmarco De Vincenzi: ''volevo comprare le sigarette''.
Peccato che una pattuglia dei carabinieri della stazione di Bellano lo abbiano sorpreso a spasso per le strade della cittadina lacustre.
I militari lo hanno fermato e trattenuto nelle camere di sicurezza della caserma lecchese, fino al processo per direttissima che si è svolto nella mattinata di martedì al Tribunale di Lecco.
Difeso dall'avvocato Marcello Perillo, il 39enne, coniugato e attualmente disoccupato, ha patteggiato la pena: 2 mesi e 20 giorni la sentenza del giudice.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco