Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 404.284.497
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 22/07/2021
Merate: 23 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 23 µg/mc
Lecco: v. Sora: 23 µg/mc
Valmadrera: 23 µg/mc

Scritto Domenica 09 dicembre 2012 alle 18:43

Grignone: riportata a valle la salma di D.L. precipitato in una grotta profonda 40 metri

E’ giunta nel primo pomeriggio di oggi, domenica 9 dicembre presso il centro operativo del Bione la salma dell’escursionista monzese precipitato nella giornata di ieri mentre, con un’amica, stava cercando di raggiungere la cima della Grigna Settentrionale, meglio conosciuta come il “Grignone”.

Partito da Cainallo, l’uomo, appena 37enne, intorno alle 13.00 di ieri avrebbe improvvisamente perso aderenza con il suolo, scivolando per decine di metri e rovinando infine in una delle diverse grotte che si aprono, come ferite che si addentrano in profondità della roccia, lungo la Cresta Planca Formia.

L’allarme, lanciato da altri escursionistiche che come D.L. (queste le iniziali della vittima) e la sua accompagnatrice stavano percorrendo l’itinerario considerato difficile ma tra le mete preferite per uscite in quota nel periodo invernale, aveva fatto scattare subito la ben organizzata macchina dei soccorsi con un elicottero del 118 levatosi in volo da Como per raggiungere la sede lecchese del Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico, imbarcare una squadra e dare avvio alle operazioni di recupero.

Giunti in loco e calatesi all’interno della grotta, i tecnici del Cnsas non hanno però potuto far altro che costatare la morte del 37enne pianificando per quest’oggi la rimozione della salma e il suo trasporto a valle. Questa mattina, dunque sette uomini della IX Delegazione speleologica lombarda e tre alpini della XIX Lariana sono sbarcati nuovamente in quota. Nonostante il freddo e le caratteristiche del terreno, molto impervio, tutta l'operazione si è svolta senza imprevisti, anche all'interno della grotta, che ha una profondità di circa 40 metri ma un andamento verticale che ha agevolato l'intervento.

L'elicottero del 118 di Como ha quindi effettuato tre rotazioni per il trasporto dei tecnici e dei materiali. Alle 13.50 il corpo dell'uomo è giunto presso il Centro operativo del Bione e poi trasportato in camera mortuaria. Ad attendere la salma, i famigliari dell’ennesima giovane vittima della montagna.
Articoli correlati:
09.12.2012 - Grignone:recuperato in una grotta il corpo dell'escursionista 37enne di Monza precipitato ieri. Soccorritori al lavoro a - 10°
08.12.2012 - L’ennesima tragedia della montagna: muore 37enne monzese precipitato dal Grignone
08.12.2012 - Pasturo: escursionista precipita dal Grignone. Ricerche in corso
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco