• Sei il visitatore n° 476.959.301
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 24 novembre 2012 alle 16:56

Garlate: riparte il cantiere di V. Statale. Già 160 curriculum

Il cantiere e la casa che sarà abbattuta
Il permesso di costruire in sanatoria è stato rilasciato venerdì 16 novembre e lunedì 19 il comune di Garlate ha emesso l’ordinanza di revoca sospensione lavori al cantiere in cui  sorgerà il complesso commerciale a lago (3300 mc e 1200 mq totali di costruzioni, oltre a un parcheggio pubblico e un’area verde riqualificata) comprensivo di McDonald’s (con McDrive) e Tigotà. I lavori dunque nel cantiere lungo Via Statale sono ripresi, dopo che la “questione” di quanto eseguito in difformità a quanto concordato con il comune era stata presa in esame dall’amministrazione guidata da Giuseppe Conti e sollevata in consiglio comunale da parte della minoranza. La società incaricata di eseguire i lavori ha corrisposto una sanzione di alcune migliaia di euro e ora la realizzazione degli esercizi commerciali può continuare il suo corso. Durante le prime settimane di cantiere, infatti, sarebbero state eseguite lavorazioni che sarebbero andate ben oltre la semplice “preparazione” del terreno stabilita in sede di adozione del progetto, il che ha scatenato la reazione della minoranza anche in merito alla bonifica del terreno su cui sorgerà l’area industriale. Sono state infatti realizzate alcune coperture in cemento, che hanno messo in allerta la maggioranza che ha effettuato un sopralluogo e la minoranza che ha sottoposto il problema al consiglio.   Dopo lo stop dei lavori è stata presentata in comune un’indagine ambientale con un progetto di destinazione terre e rocce da scavo, un test di cessione di materiali frantumati dalla demolizione, un formulario smaltimento Eternit. “I lavori proseguiranno sulla base della Scia (Segnalazione certificata di inizio attività) già presentata. I prossimi passaggi riguarderanno la demolizione dell’abitazione ancora presente all’interno dell’area di cantiere, la realizzazione dei sottoservizi e il rilascio del permesso di costruire per le opere di urbanizzazione. Il tutto dovrebbe essere piuttosto rapido, non occuperanno una grande superficie”. Nel frattempo, nei 5 giorni messi a disposizione per consegnare il proprio curriculum e lavorare nella nuova area commerciale del paese, 160 CV sono arrivati alla società (80 consegnati agli uffici comunali, altrettanti alla sede lecchese del McDonald’s) e sono ora i corso i colloqui. “Sono loro che se ne occupano, noi abbiamo solo fatto da tramite per la consegna” ha spiegato Conti. Degli 80 che hanno fatto domanda una sessantina sono di Garlate, e in base all’accordo con il comune una ventina di posti su circa 50 previsti dovranno essere riservati ai residenti. Il cantiere che trasformerà il volto del lungolago in paese si avvia ora verso la sua realizzazione.
Articoli correlati:
09.11.2012 - Garlate: 160 domande per il McDonald’s, al via selezioni
R.R.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco