Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 419.673.793
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 27 settembre 2010 alle 18:40

Morterone: speleologo soccorso dal soccorso alpino lecchese e bergamasco

Il Soccorso Alpino di Lecco ha partecipato ad un'operazione di recupero di uno speleologo bergamasco caduto nel torrente Fiumelatte in località Morterone, nella giornata di domenica 26 settembre.
Poco dopo le 20.00 il soccorso alpino bergamasco ha chiesto aiuto al soccorso alpino lariano per il recupero di M.G., 39enne residente a Lenna, speleologo dello Speleo Club Orobico. L'uomo è scivolato in una forra, cadendo per diversi metri, mentre cercava con altri amici l'ingresso di una grotta in una zona impervia, procurandosi fratture agli arti superiori e traumi vari.
Squadre deI soccorso alpino bergamasco e del soccorso speleologico si sono attivate per cercare di raggiungere l'infortunato, in un primo tempo temendo che si trattasse di un incidente in acqua (canyoning). Un tentativo di raggiungere l'infortunato è stato effettuato anche dall'elisoccorso di Bergamo verso le ore 19.00 ma il fitto bosco e la scarsa visibilità hanno impedito la localizzazione del paziente.
Attorno alle 20.00, quando le squadre si sono rese conto che il luogo dell'incidente era vicino a Morterone e che quindi il recupero doveva essere effettuato in quella direzione, hanno chiesto la collaborazione dei colleghi lecchesi.
Da Lecco sono partiti tre automezzi con 12 tecnici e 2 medici mentre il centro operativo presidiato da due operatori coordinava le operazioni in diretto contatto con il cento operativo di CLusone.
A Morterone, anche grazie alla preziosa collaborazione di alcuni abitanti, le squadre di soccorso sono state indirizzate e accompagnate sul luogo dell'evento altrimenti difficilmente identificabile.
Alle 21,30 le squadre "lecchesi" hanno raggiunto l'infortunato che nel frattempo era stato assistito e recuperato in barella dalla forra sino ad un sentiero. I medici hanno rivalutato le condizioni del paziente prestando le cure del caso e si è quindi provveduto al recupero sino all'abitato di Morterone, dove le squadre sono giunte attorno alla mezzanotte.
Un soccorso andato a buon fine che ha visto un notevole spiegamento di forze:
14 tecnici del soccorso alpino bergamasco
9 tecnici del soccorso speleologico regionale
14 tecnici del soccorso lariano
10 automezzi del soccorso alpino


Operazione coadiuvata da:

Centrale operativa del soccorso alpino di Clusone
Centrale operativa del soccorso alpino di Lecco
118 di Bergamo
118 di Lecco

Ad attendere il paziente a Morterone l'ambulanza inviata dal 118 di Lecco.

Un'operazione complessa ma ben riuscita grazie alla disponibilità di risorse e all'ottimo livello operativo e di coordinamento.

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco