Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 413.188.870
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 15 novembre 2012 alle 17:32

Olgiate: arrestati e condannati a due anni i ladri sorpresi nella notte dai Cc a rubare in casa

Il capitano Giorgio Santacroce
Due pregiudicati sono stati arrestati questa notte dai carabinieri delle stazioni di Brivio e Merate con l'accusa di furto in abitazione in concorso, reato cui si è aggiunta successivamente anche la resistenza a pubblico ufficiale.
Il giudice, nel primo pomeriggio di oggi, ha emesso la sentenza di condanna che per Marouane El Rhaouati, 20 anni, è stata di 2 anni e per Ismail Yachou, 21 anni, di 2 anni e 2 mesi per la resistenza al carabiniere nel corso delle operazioni di identificazione. Entrambi sono cittadini marocchini in Italia senza fissa dimora.
Attorno all'1.30 a Olgiate, in Via San Primo, una pattuglia di carabinieri stava effettuando un passaggio di controllo nei pressi di un'abitazione che nei giorni scorsi era stata visitata dai malviventi. Nel corso del sopralluogo i militari avevano notato alcuni elementi che facevano supporre che i ladri sarebbero tornati, anche perche' la villetta era al momento non occupata dai proprietari che la raggiungono il fine settimana.
Lo scrupolo dei carabinieri si è rivelato giusto, poiche' proprio mentre la pattuglia transitava a pochi metri dalla proprietà, si sono sentiti dei rumori sospetti e sono state viste luci di torce trapelare da dietro gli infissi. Compresa la situazione i carabinieri hanno allertato la centrale operativa di Merate chiedendo rinforzi.
I ladri, terminata la razzia, si apprestavano a lasciarsi alle spalle l'abitazione quando nella penombra hanno notato la presenza delle forze dell'ordine e hanno così iniziato la fuga, uscendo dalle finestre e scappando in due direzioni diverse.
I carabinieri della Stazione di Brivio si sono così gettati all'inseguimento a piedi di uno dei topi d'appartamento, riuscendo a raggiungerlo e bloccarlo dopo poche decine di metri, mentre il complice riusciva inizialmente a far perdere le proprie tracce.
Quando sul posto sono giunti in ausilio i colleghi di Merate è iniziata una perlustrazione metodica e attenta di tutta la zona dove è stato così notato un individuo sospetto che si aggirava a piedi, in una strada poco distante dal luogo della fuga.
I militari hanno così fermato il soggetto rinvenendogli addosso una torcia ed una dose di eroina, asseritamente detenuta per uso personale. Il cittadino marocchino ha tentato di dire ai Carabinieri che stava andando verso la stazione ferroviaria per prendere il treno per Lecco della mezzanotte ma il suo "alibi" è presto crollato poiché data l'ora, le due di notte, il treno se n'era di certo già andato. Il sospetto è stato così condotto in caserma a Brivio dove si trovavano gli altri carabinieri ed il primo fermato.
A breve sono giunti anche i proprietari della casa che hanno riconosciuto come di loro proprietà la torcia trovata addosso al secondo fermato e che si trovava nella villetta di Via San Primo.
Il secondo pregiudicato è stato quindi ricollegato al furto appena sventato ed associato al complice che per primo era stato bloccato.
I due ladri sono stati tratti in arresto per furto in abitazione in concorso e trattenuti nelle camere di sicurezza della caserma in attesa del rito direttissimo presso il Tribunale di Lecco.
Nel primo pomeriggio il giudice, al termine del processo, ha condannato i due rispettivamente a 2 anni il primo e 2 anni e 2 mesi il secondo, poiche' nel corso delle operazioni di identificazione opponeva resistenza ai militari, disponendo l'immediata traduzione al carcere di Lecco.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco