Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 415.702.580
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 15 novembre 2012 alle 16:27

Axel Krause, giornalista americano, dedica un articolo al Parco e alle sue ''suggestioni''

Si è spostato da un punto all'altro del globo. Per passione ma anche, inevitabilmente, per formarsi durante la sua carriera lavorativa. Berlino, Stati Uniti, Parigi, Mosca sono solo 4 delle tappe a noi note del suo peregrinare. Ne aggiungiamo una quinta: il Parco di Montevecchia e della Valle del Curone che, come ha confessato lui, visto dallo "spiazzolo", gli ricorda la "l'Île de Beauté".

Axel Krause

Lui è Axel Krause, giornalista, corrispondente europeo del "TransAtlantic Magazine" di Washington, regolare partecipatore del programma "Kiosque" di TV5Monde,  segretario generale della Anglo-American Press Association di Parigi, autore di "Dentro la Nuova Europa" da cui è stato un film documentario per France2.  Lui, che sul colle ci è arrivato lo scorso settembre, visitando il Parco e le sue meraviglie sotto la guida delle GEV, ne è rimasto talmente affascinato da pubblicare un articolo che, oltre a rimarcare l'importanza di questo patrimonio locale, contiene una disamina articolata e critica su diversi aspetti. Secondo Krause il Parco, luogo estremamente tutelato, risulta poco conosciuto per i turisti che, sostando a Milano, si accingono poi a tornare a casa senza sapere che a pochi kilometri dalle guglie del Duomo svetta una splendida altura immersa nel verde. Dall'altra parte della medaglia, l'idea del Parco come "un'isola sotto assedio", come l'ha definita, che deve in qualche modo essere protetta dai settori troppo invasivi, come l'edile, il commerciale, il petrolifero. "I problemi sono ben noti a quelli di noi che amano e osservano questi parchi e luoghi panoramici, sia in Italia, sia in Francia che negli Stati Uniti; comprendiamo che gli ostacoli sono  numerosi" scrive, rimarcando la necessità finanziamenti atti a contrastare le politiche di austerità.  Il suo articolo, "Un americano affascinato da Montevecchia e dalla Valle del Curone" tradotto in italiano dalla Gev Carlo, è visibile e leggibile integralmente sul sito www.gevcurone.it e, in particolare, a questo link: www.gevcurone.it/notizie/americano_affascinato.pdf
Selena Tagliabue
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco