Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 413.190.405
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 15 novembre 2012 alle 15:21

Lo sport e le istituzioni contro la violenza

ADRIANA VENTURA CONSIGLIERA DI PARITA' DELLA PROVINCIA DI LECCO, ANTONIO ROSSI ASSESSORE ALLO SPORT DELLA PROVINCIA DI LECCO, IL CONI DI LECCO ED IL CSI COMITATO DI LECCO, LANCIANO AL MONDO DELLO SPORT UN INVITO DI ADESIONE/APPELLO PER DIRE NO ALLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE.
IL 25 NOVEMBRE P.V. - GIORNATA INTERNAZIONALE PER L'ELIMINAZIONE DELLA VIOLENZA - SI INVITANO GLI ATLETI AD OSSERVARE UN MINUTO DI RACCOGLIMENTO PER RIFLETTERE E RICORDARE LE VITTIME DELLA VIOLENZA PRIMA DELLE COMPETIZIONI SPORTIVE.


Con  la risoluzione n. 54/134 del 17 dicembre 1999, l'Assemblea generale delle Nazioni Unite ha designato il 25 novembre come la "Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne" e ha invitato i Governi, le Organizzazioni internazionali e le Organizzazioni non Governative ad organizzare attività volte a sensibilizzare l'opinione pubblica in quella giornata"dedicata".
La violenza è la prima causa di morte o invalidità permanente delle donne tra i 14 e i 50 anni e quella domestica è il crimine contro le donne più diffuso al mondo.
Violenza che avviene tra le mura di casa, cioè nel luogo che ognuno di noi considera il proprio porto sicuro, ma che , spesso, diventa l'angolo buio e nascosto ove si manifestano le violenze più aberranti.  Se il nostro obiettivo è la costruzione di una società più giusta, non basta  contrastare i fattori culturali , bisogna porsi come priorità il creare le condizioni affinché chi è più debole sia protetto e possa emanciparsi.

"NEANCHE CON UN FIORE" sarà il nostro slogan  da oggi in poi.  

Accade che il pensiero e le riflessioni siano più attente solo nelle giornate celebrative, invece il nostro impegno quotidiano deve essere quello di fermare la violenza e di non essere mai complici di tali eventi.

CHIEDIAMO  di aderire al nostro impegno e di ricordare le vittime di violenza dedicando un minuto di silenzio prima delle competizioni sportive.
 

Adriana Ventura
Consigliera di Parità Provincia di Lecco
Antonio Rossi
Assessore allo Sport Provincia Lecco
Carlo Isacchi
Dirigente del  CSI

Il Presidente del CONI di Lecco
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco