Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 438.431.799
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 14 novembre 2012 alle 17:14

Colico: fermati gli autori di un furto dopo la 'caccia all'uomo'

Prosegue senza sosta l’azione di controllo del territorio da parte dei Carabinieri della Compagnia di Lecco, che ieri sera sono stati impegnati in una imponente battuta mediante l’impiego di numerosi militari della Stazione Carabinieri di Colico (LC) e dei Reparti limitrofi, nelle ricerche degli autori di un furto in abitazione commesso verso le ore 21,30 circa ai danni di un anziano, il quale, grazie alla tempestiva richiesta di intervento, ha consentito ai militari dell’Arma di porsi immediatamente sulle tracce dei malviventi che, a conclusione delle ricerche, sono riusciti ad individuare ed arrestare i due autori del furto, mentre un terzo soggetto, un noto pluripregiudicato del paese, rintracciato poco prima della cattura dei responsabili del furto nei pressi della zona di interesse insieme ad altre persone, ancorché estraneo ai fatti, durante il controllo ha aggredito i militari.
Una volta scattato l’allarme, numerosi militari della Stazione Carabinieri di Colico si sono divisi in più pattuglie, iniziando a perlustrare l’intero territorio ed a controllare i soggetti “sospetti”. Nell’ambito delle ricerche, in località poco distante del luogo del reato, alcuni militari hanno rintracciano tre giovani, tra cui un noto pluripregiudicato, e quindi hanno deciso di procedere al loro controllo, ma il più “aggressivo”, che tra l’altro annovera anche precedenti specifici, all’atto della perquisizione si è opposto spintonando i militari, uno dei quali è rovinato a terra, senza però riportare lesioni. Pertanto, anche grazie al tempestivo intervento dei colleghi, il soggetto, MENNA Daniele, 38enne di Colico (LC), è stato immediatamente arrestato e accompagnato presso gli uffici del Comando Stazione. Nel contempo, però, gli altri equipaggi di militari del medesimo comando Stazione Carabinieri, giunti nei pressi di Piazza Roma, hanno individuato due cittadini albanesi che si aggiravano con fare sospetto. Quindi, una volta accerchiati per evitare che si dileguassero, venivano bloccati e sottoposti a perquisizione, a seguito della quale venivano trovati in possesso della refurtiva asportata poco prima dall’abitazione dell’anziano colichese, nonché di altra refurtiva in parte ricollegata ad un furto in abitazione avvenuto nel mese di settembre u.s. in Osio di Sotto (BG), e di alcuni telefoni e degli orologi di sospetta provenienza, verosimilmente provento di altri colpi del tutto simili. Infatti sono in corso gli accertamenti per individuare i proprietari degli oggetti che sono stati posti sotto sequestro. I due,  albanesi pluripregiudicati, identificati per PRENGA Rigels 24enne e PRENGA Ernest 18enne, nullafacenti, residenti a Cernusco sul Naviglio (MI), sono stati dichiarati in stato di arresto con le accuse di furto aggravato in abitazione e ricettazione, e sono stati rinchiusi presso le camere di sicurezza in attesa del processo.
Anche il colichese MENNA Daniele, dichiarato in stato di arresto per resistenza a P.U., è stato rinchiuso nelle camere di sicurezza in attesa del processo con rito direttissimo. Processi che si terranno nella mattinata odierna innanzi al Giudice del Tribunale di Lecco.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco