Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 98.710.757
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
 
redazione
Via Carlo Baslini 5
Merate (Lc)

Tel. 039 990.28.81
Fax. 039 990.28.83
P. Iva 02533410136

I nostri nomi
link utili
bandi e concorsi
annunci di lavoro
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 12/05/13

Merate: 10 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 09 µg/mc
Lecco: v. Sora: <9 µg/mc
Valmadrera: 7 µg/mc
Moggio: 3 µg/mc
Scritto Marted 25 maggio 2010 alle 18:58

Sala replica: Lei ha frainteso ritengo il
Mandic più competitivo del Manzoni e quindi
anche il Suo reparto oltre a O.G.

Egregio dr Bettinelli,

dal tono e dalla veemenza con cui ha scritto il Suo intervento, temo non abbia letto con attenzione il mio intervento. Sul Dipartimento Materno Infantile ho riportato dei numeri presi da un documento ufficiale dell’ASL. E’ un documento recente pubblicato anche sul sito dell’ASL.

Lei si sente offeso perché, ovvimente, noi due abbiamo opinioni differenti su un punto: Lei è, per le cose che scrive, per il motto “partorirai con dolore”, personalmente, penso che una donna debba poter scegliere, soprattutto, perché è in una struttura pubblica. E’ un altro modo per aumentare il tasso di fertilità anche in chi ha paura del parto e, quindi, rinuncia alla maternità. La libertà di scelta vale per tutti in Lombardia, tranne che per le donne? Alla base di questa libertà di scelta nelle cure non c’è solo un principio costituzionale, ma ve ne è un altro, cattolico, sancito dal Concilio di Trento: il “libero arbitrio” contro il “servo arbitrio” di Lutero.

Lei e chi la pensa come Lei potete organizzare le ostetriche e non so quale altra figura professionale, ma dovreste, anche, ricordarvi della mobilitazione delle mamme per difendere il lavoro svolto da chi ha gestito e gestisce il reparto di Ostetricia Ginecologia del Mandic, per difendere  il loro enorme lavoro rispettoso delle scelte e del bene delle donne.

Quindi, se Lei avesse letto bene, avrebbe “scoperto” che ritenevo il Mandic e, quindi, anche la Sua Divisione , piu’ competitivo del Manzoni perché, come altri presidi in altre Aziende, posto ai confini di piu’ territori. Rilegga cosa ho scritto! Ho anche ripreso una proposta di due dipartimenti gestionali (uno medico ed uno chirurgico) non solo per sfruttare la posizione geografica, ma anche per valorizzare i professionisti che, all’ospedali di Merate, ci lavorano.

Dopo di che, poiché credo nel “libero arbitrio”, Lei puo’ pensarla come vuole, ma non puo’ fraintendere quello che scrivo o costringermi a pensarla come Lei.

 

Ambrogio Sala



© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco